BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Romano, concerto benefico per cura sperimentale contro leucemie

Sabato 13 gennaio, sul palco del teatro San Defendente, in scena il musicista Marco Ravasio, docente al Conservatorio di Milano

Un concerto speciale sul palco del teatro San Defendente di Romano di Lombardia, dove sabato 13 gennaio si esibirà a scopo benefico il musicista Marco Ravasio – docente al Conservatorio di Milano e vincitore del Concorso internazionale di Stresa nel 1983 – accompagnato dai figli Filippo e Giacomo. L’esibizione, orchestrata interamente in violoncello, vedrà l’esecuzione di una serie di brani che vanno dai più classici fino agli arrangiamenti di brani più moderni, tra i quali Beatles e Bob Dylan.

L’evento nasce dalla collaborazione dei Club Lions di Romano, Treviglio – Fulchèria e Host – e del Leo Club di Treviglio e avrà come fine ultimo la raccolta fondi per sostenere una ricerca sperimentale contro la leucemia che è iniziata da poco tempo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Una sperimentazione innovativa che vedrà interessati 30 pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta e che permetterà loro di essere curati con una terapia innovativa che prevede l’utilizzo di cellule prelevate da donatori sani e trattate geneticamente prima di essere impiantate nel corpo dei pazienti. Tra i benefici di questa cura il minore impatto debilitante sul corpo dei pazienti e un costo decisamente inferiore per la struttura ospedaliera.

“Il nostro obiettivo è quello di riuscire a raccolgliere 90 mila euro in tre anni da destinare a questa ricerca sperimentale – spiega Gianluigi Pesenti, Responsabile provinciale dei Lions – puntiamo a racimolare la cifra di 45 mila euro durante questo triennio che verrà poi raddoppiata tramite un ulteriore donazione da parte della nostra fondazione arrivando appunto a circa 90 mila euro – e continua – Vorrei ringraziare tutti quelli che ci stanno aiutanto per realizzare questo concerto benefico, in special modo la Fondazione Rubini di Romano e il presidente Abramo Bonomini che ci ha concesso a titolo gratuito il teatro e l’amministrazione comunale, con cui abbiamo stabilito un patrocinio per questo evento.”

“Speriamo di fare il tutto esaurito – afferma Raffaele Giordano, storico membro del club Lions di Treviglio – abbiamo già ricevuto 80 prenotazioni e siamo positivi sul fatto che riempiremo tutti i 170 posti a sedere. Ci tengo a precisare che sarà un concerto con entrata gratuita e con offerta libera; la nostra speranza è di raccogliere una cifra importante da destinare a questa nuova sperimentazione.”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.