BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuole bergamasche, per due arriva il liceo quadriennale: le novità del 2018

Nuovi indirizzi che completano l'offerta formativa di due scuole della città e una nuova sperimentazione voluta dal Ministero dell'Istruzione.

Il 2018 vede grandi ed importanti new entry nelle suole bergamasche: nuovi indirizzi che completano l’offerta formativa di due scuole della città e una nuova sperimentazione voluta dal Ministero dell’Istruzione.

L’ Istituto “B. Belotti” amplia l’offerta formativa con il Liceo nell’opzione Economico-Sociale a curvatura Giuridica Internazionale, rivolgendosi allo studente liceale che vorrebbe poi proseguire gli studi in ambito economico-giuridico. Essa, infatti, aspira a fornire agli studenti elevate basi culturali e competenze propedeutiche ad affrontare gli studi universitari, con particolare riferimento alle facoltà Giuridico-Economiche e Politico-Sociali internazionali.

LEGGI QUI L’INTERVISTA AL PRESIDE GIOVANNI CARLO VEZZOLI

Mentre per il Liceo Artistico Manzù la Provincia ha approvato l’introduzione del percorso “Audiovisivo e multimediale” con l’obiettivo di formare figure che attraverso le immagini possano costruire messaggi efficaci, sia dal punto di vista commerciale sia artistico. Riprese e montaggi video, realizzazione di percorsi virtuali di beni architettonici, tecniche fotografie e restituzioni 3D: saranno i principali insegnamenti che gli iscritti al percorso potranno apprendere.

La grande novità del 2018 che riguarderà anche due istituti bergamaschi è di certo “il liceo in quattro anni”. Sì, perché il noto decreto della ministra Fedeli dell’estate 2017 per sperimentare percorsi di 4 anni in licei ed istituti tecnici, entrerà ufficialmente in vigore dal settembre 2018. Il MIUR ha stilato la lista dei cento Istituti selezionati dal Ministero per testare il nuovo percorso quadriennale e tra di essi ci sono anche due scuole della bergamasca: il Natta di Bergamo e l’Oberdan di Treviglio.

QUI L’ELENCO DELLE 100 SCUOLE

Il Natta, con gli indirizzi liceali scientifico opzione scienze applicate, e l’Oberdan, con il liceo delle scienze umane, formeranno, a partire dal 2018-2019, con iscrizione dal 16 gennaio,  una classe che potrà arrivare all’Esame di Stato dopo quattro anni di studi. Tra le 100 scuole selezionate dal Miur 44 sono al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud: 75 indirizzi liceali e 25 indirizzi tecnici. Sono 73 le scuole statali, 27 quelle paritarie. Ogni scuola potrà attivare una sola classe sperimentale.

LEGGI QUI COSA NE PENSANO I PROF BERGAMASCHI

Un anno in meno rispetto al normale percorso, però, non comporterà uno sconto sugli obiettivi formativi: le scuole partecipanti assicureranno il raggiungimento delle competenze e degli obiettivi specifici di apprendimento previsti per il quinto anno di corso, nel rispetto delle Indicazioni Nazionali e delle Linee guida. “I percorsi quadriennali non nascono oggi, sono il frutto di un dibattito che va avanti da tempo e di una riforma scritta nel 2000 quando era Ministro Luigi Berlinguer – sottolinea la Ministra Valeria Fedeli -. Quella riforma non è mai stata attuata, ma nel 2013 una commissione istituita dal Ministro Francesco Profumo ha ripreso il tema dei percorsi quadriennali. Successivamente la ministra Maria Chiara Carrozza ha dato il via libera alle prime sperimentazioni. Con il bando emanato a ottobre abbiamo deciso di imprimere una svolta. Di consentire una sperimentazione su grandi numeri, con una maggiore diffusione territoriale, nell’ottica di dare pari opportunità alle ragazze e ai ragazzi di tutto il Paese, e una maggiore varietà di indirizzi di studio coinvolti.”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.