Bergamo

Città Alta, maxi furto da mezzo milione a villa Pesenti: arrestate due giovani video

Una 18enne e una 22enne sono state fermate dalla polizia: si trovano ora ai domiciliari. Refurtiva recuperata e restituita

Due giovani ladre sono state arrestate dalla polizia dopo un maxi furto da 500mila euro in una villa in Città Alta la sera della vigilia di Natale.

Erano circa le 19 quando le ragazze, T.R. di 18 anni e P.L. di 22, entrambe di origine serba ma domiciliate a Grassobbio, hanno raggiunto l’ingresso di una villa in via San Sebastiano, di proprietà della famiglia Pesenti. In quel momento l’abitazione era vuota.

Le ladre con un cacciavite hanno scassinato prima il cancello e poi il portoncino d’ingresso. Si sono quindi introdotte in casa e hanno raggiunto la camera da letto. Lì hanno riempito la fodera di un cuscino con tutti i gioielli che hanno trovato. Valore complessivo della refurtiva oltre 500mila euro.

In quel momento è scattato l’allarme. Dopo pochi minuti sul posto è giunta una volante della Polizia coordinata dal commissario Angelo Lino Murtas. Le ladre hanno lanciato la fodera con l’oro in un cespuglio e hanno tentato di darsi alla fuga. Sono state però intercettate e arrestate dagli agenti.

Condotte in questura, nella mattinata di Santo Stefano sono state sottoposte al processo per direttissima. Il giudice Stefano Sorto ha inflitto alla 18enne una condanna a un anno e sei mesi, oltre a una multa da 600 euro, e alla 22enne una condanna a un anno e undici mesi, con un’ammenda di mille euro.

L’arresto è stato convalidato. Le responsabili si trovano ora agli arresti domiciliari. La refurtiva è stata riconsegnata ai proprietari.

Il colpo è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI