Quantcast
Aiuti illegali all'Ikea: la scure dell'Ue sul colosso dei mobili e l'Olanda - BergamoNews
L'indagine

Aiuti illegali all’Ikea: la scure dell’Ue sul colosso dei mobili e l’Olanda

Dopo McDonald’s, dopo la francese Engie, dopo la Apple, la scure della Commissione europea cala ora sull'Ikea

Dopo McDonald’s, dopo la francese Engie, dopo la Apple, la scure della Commissione europea cala ora sull’Ikea. L’antitrust della Ue ha infatti avviato un’indagine sul trattamento fiscale che l’Olanda ha riservato in particolare a Inter Ikea, con l’ipotesi che si tratti di aiuti illegali riservati al colosso svedese con intese ad hoc nel 2006 e nel 2011.

Grazie a questi accordi l’Ikea avrebbe versato meno tasse del dovuto ottenendo un vantaggio  illegale su altre aziende. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, grazie a una complessa rete di imprese, il colosso svedese avrebbe spostato denaro e profitti tra Olanda, Lussemburghese e Liechtenstein. Il meccanismo avrebbe permesso al colosso svedese di eludere centinaia di milioni di tasse in tutta l’Unione europea, circa un miliardo di euro di tasse tra il 2009 e il 2014.

Ikea dal canto suo replica dichiarando che gli accordi con il governo olandese “non violano” le normative Ue: “Il modo in cui siamo stati tassati dalle autorità nazionali olandesi, secondo noi è stato conforme alle norme dell’Ue. È positivo che l’indagine possa chiarirlo e confermarlo”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI