BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Anpi contro il banchetto di Casa Pound a Dalmine: “No ai permessi ai neofascisti”

L’Anpi provinciale di Bergamo e la sezione Anpi Natale Betelli di Dalmine chiedono all’amministrazione comunale di negare l’agibilità politica a forze neofasciste.

Più informazioni su

L’Anpi provinciale di Bergamo e la sezione Anpi Natale Betelli di Dalmine chiedono all’amministrazione comunale di negare l’agibilità politica a forze neofasciste.

La presa di posizione arriva dopo che a Dalmine si è tenuto un banchetto di propaganda politica di Casa Pound Bergamo intitolato “Prima l’Italia”. “Da anni conduciamo una battaglia politica, storica e culturale a difesa dei valori e della memoria dell’antifascismo – scrive l’Anpi – Riteniamo che non si debba concedere nessuna agibilità politica, sui nostri territori, a gruppi e partiti di ispirazione neofascista che con la loro stessa esistenza si pongono al di fuori dell’arco costituzionale promuovendo un’ideologia di odio e violenza che va respinta in toto. L’Italia è una repubblica democratica con una Costituzione antifascista”.

L’Associazione partigiani ricorda “gli allarmanti episodi degli ultimi mesi, come le minacce ai giornalisti di Repubblica e ai volontari di Como che accolgono i migranti, confermano questa urgenza a difesa della democrazia. Dalmine è una città antifascista. Lo era più di 70 anni fa, quando gli operai scioperarono sotto l’occupazione nazi-fascista, e lo è oggi”.

E conclude chiedendo “all’Amministrazione Comunale di Dalmine di procedere, quanto più rapidamente possibile e senza tentennamenti, all’approvazione di una delibera che neghi l’agibilità politica a forze e movimenti neofascisti, sul modello di quanto già fatto in alcune importanti città italiane. La Sezione ANPI Dalmine si è già mossa in questa direzione, auspicando che le forze politiche presenti in Consiglio Comunale approvino, senza opportunismi o tatticismi elettoralistici, delibere in tal senso”.

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.