BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Douglas, Caine, Fresu, Rava: supergruppo per i 40 anni di Bergamo Jazz foto

La Fondazione Donizetti, col presidente Giorgio Berta e il direttore artistico Dave Douglas hanno presentato un'edizione speciale, la 40esima della rassegna.

Per Dave Douglas la linea guida di Bergamo Jazz 2018, sarà “creatività nella diversità”. La Fondazione Donizetti, col presidente Giorgio Berta, il direttore Massimo Boffelli, l’assessore Nadia Ghisalberti e il direttore artistico del Festival, per il terzo anno, hanno presentato un’edizione speciale, la 40esima della rassegna, con questo fil rouge che percorrerà dal 18 al 25 marzo 2018 tutti gli eventi e coinvolgerà l’intera città di Bergamo.

Causa l’indisponibilità del Teatro Donizetti i concerti si svolgeranno tra PalaCreberg, teatro Sociale, auditorium di piazza Libertà, Ex Albergo Commercio, Chiostro di s. Spirito, Chiostro di S. Marta, Accademia Carrara, ex Oratorio di San Lupo e Porta S. Agostino oltre che in alcuni locali cittadini.

JAZZ AL CREBERG

Al PalaCreberg i concerti che caratterizzeranno la rassegna. Si comincia venerdì 23 marzo con Maceo Parker, funky allo stato puro per un sassofonista (contralto) che ha lavorato a lungo con James Brown; quindi con George Clinton con i Parlament/Funkadelic e con Prince. Insomma black music spettacolare in un’esibizione di quasi due ore.

maceo parker

Sabato 24 in scena il “Latin piano night”: si confrontano, uno di fronte all’altro, due pianisti come Chucho Valdes e Gonzalo Rubalcaba, vale a dire lo stile cubano nella sua migliore espressione musicale; segue il trio di un altro pianista, Chano Dominguez, accompagnato da Horacio Fumero al contrabbasso e David Xirgu alla batteria.

Domenica 25 il festival si chiuderà con una performance jazzistica che si trasformerà in un happening a scena aperta. Perché Dave Douglas proporrà un suo progetto con la partecipazioni di tutti i direttori artistici del recente passato come Uri Caine, Paolo Fresu ed Enrico Rava accompagnati dalla contrabbassista Lina May Han Oh e dal batterista Clarence Penn. A loro, secondo le promesse di Douglas, si aggiungeranno altri ospiti a sorpresa.

JAZZ AL SOCIALE 

Al Teatro Sociale, invece, si comincia giovedì 22 marzo con il Tri(o)kàla (Rita Marcotulli al piano, Ares Tavolazzi al contrabbasso e Alfredo Golino alla batteria); a seguire Logan Richardson, sax alto con Blues People. Domenica 25 la voce di Silvia Perez Cruz in “Vestida de Nit”.

JAZZ IN CITTA’

Gli altri concerti: venerdì 23 Claudio Fasoli (sax tenore) in solo all’ex Albergo Commercio; sabato 24 alla Carrara il duo Louis Sclavis (clarinetto basso), Vincent (violoncello); sempre sabato all’Auditorium di piazza Libertà Linda May Han Oh al contrabbasso, quindi sabato 24 e domenica 25 prima nel centro cittadino e poi in città alta la Magicaboola Brass Band e domenica 25 all’ex oratorio di San Lupo il duo Phil Markowitz, piano, Zach Brock violino. Sempre domenica 25 in S. Agostino il Jazz Club propone il Jeremy Pelt (tromba) Quintet.

silvia perez cruz

SCINTILLE DI JAZZ

Ampio programma per la rassegna “Scintille di Jazz” proposta da Tino Tracanna con i migliori giovani del panorama jazzistico italiano: giovedì 22 Filippo Rinaldo Trio alla Marianna, Marco ScipioneRed Neko Plane” al The Tucans Pub, venerdì 23 al Chiostro S. Spirito- Ristoro Pugliese – Simona Severini Solo, a IndispArte Roger RotaOcto”, sabato 24 al Chiostro S. Marta il Pulsar Ensemble, a IndispArte il quartetto Aparticle e il Roberto Soggetti Trio.

AROUND BERGAMO JAZZ

Quindi domenica 18 marzo Bergamo Film Meeting s’intreccia con Bergamo Jazz con i film La Rapina al Treno Postale di Peter Yates, colonna sonora Johnny Keating e con “La Principessa delle Ostriche” di Ernst Lubich, sonorizzazione live del pianista Umberto Petrin mentre martedì 20 in collaborazione con Lab80 il film “I Called Him Morgan” di Kasper Collin che racconta la vita del trombettista Lee Morgan.

Tino Tracanna

È in programma anche la Jazz School, progetto per gli studenti, a cura del CDpM Europe di Claudio Angeleri mentre da mercoledì 21 all’ex Chiesa della Maddalena la mostra fotografica Bergamo Jazz Festival 1969-2017 curata da Luciano Rossetti e Roberto Valentino, infine al Teatro Sociale per Altri Percorsi, mercoledì 28 marzo, Porpora. Rito sonoro tra cielo e terra con il pianista Stefano Battaglia e l’attrice Mariangela Gualtieri.

Tutti i dettagli sul sito www.donizetti.it

(Le immagini di copertina della conferenza stampa sono di Gianfranco Rota: il direttore artistico Dave Douglas con il presidente dell Fondazione Donizetti Giorgio Berta e una panoramica della presentazione)

(Nelle immagini degli artisti, dall’alto in basso: Maceo Parker, Silvia Perez Cruz e Tino Tracanna)

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.