Zingonia

Arrestati spacciatori: vendevano a giovani bergamaschi segnalati al Prefetto

Martedì pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato un 21enne e un 34enne di origini marocchine.

Martedì pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato un 21enne e un 34enne di origini marocchine, clandestini, per concorso di persone detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’ennesima operazione antidroga è scattata, ancora una volta, a seguito di un mirato controllo su strada effettuato sotto i “palazzoni” di Zingonia in Ciserano. È stato proprio in via Monaco, sotto i condomini, più volte perquisiti e setacciati, che gli investigatori sono intervenuti dopo aver assistito ad un’altra attività di spaccio in pieno giorno.

Sono stati notati diversi acquirenti, tutti giovani, italiani e della provincia di Bergamo, cercare di contattare i due spacciatori di cocaina, quest’ultimi successivamente fermati dai carabinieri a Calusco d’Adda e trovati in possesso di 9 dosi (per complessivi diversi grammi di stupefacente), di sostanza da taglio, nonché materiale vario per il confezionamento della droga. Rinvenuti e sequestrati anche il denaro contante (suddiviso in banconote di vario taglio) costituente provento di tale attività criminosa, come anche i telefoni cellulari utilizzati dai due magrebini per contattare la clientela.

Dopo le formalità di rito, entrambi i marocchini sono stati quindi arrestati.

Verranno segnalati come assuntori di droga al Prefetto di Bergamo i clienti individuati ed identificati.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI