BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

XFactor, Enrico commuove e i Ros abbandonano il talent

Siamo a un soffio dalla finale di XFactor11

Siamo a un soffio dalla finale, sono rimasti cinque concorrenti in gara e uno di loro dovrà lasciare il palco di
Xfactor questa sera.

Ormai hanno tutti lasciato il segno nella storia del programma e verranno accolti
dall’enorme mole di persone che si sono innamorate di loro, al di fuori di esso.
La puntata apre con una rapidissima prima manche in cui tutti gli artisti hanno riproposto il loro inedito.
Dopo un breve ma, come sempre utile e incisivo, intervento dei giudici, si aprono le esibizioni della seconda
parte della serata.

Quella decisiva, al termine della quale uno dei concorrenti lascerà il programma. Questa
volta i ragazzi saranno accompagnati da un’ orchestra live e canteranno un brano scelto dal pubblico nel
corso di questa settimana.
Il primo ad esibirsi è il “menestrello” di questa edizione, Enrico Nigiotti, che propone una personale
versione di “Redemption Song” di Bob Marley. La commozione di Mara ha certamente aiutato a sciogliere
un po’ l’animo competitivo dei giudici, i quali hanno comunque criticato Enrico, tenendo però i piedi per
terra, consci di aver ascoltato un’esibizione alla quale si può criticare gran poco.

Lo seguono i Ros, in una versione molto più calma e meno “rumorosa” di come siamo abituati a sentirli e di
come mi hanno fatto innamorare di loro, ci cantano “Acida” dei Prozac+. Non è, anche a detta dei giudici,
troppo convincente questa Camilla che gironzola per il palco, che si trova senz’altro più a suo agio con la
sua chitarra a tracolla.

Terzo concorrente è Samuel Storm, con “Stand by me” di Ben E. King. A parer mio, una delle esibizioni
meno convincenti della serata, salvata solo dalla particolare voce di Samuel.
Penultimo semifinalista è Lorenzo Licitra, l’anima pop della puntata. Con “Diamonds” di Rihanna ha
confermato il suo desiderio di diventare una stella pop della musica. Desiderio che ha tutte le carte in
regola per diventare reale.

Gli ultimi ad esibirsi sono i Maneskin. Lasciano da parte la loro natura “coatta” che ha raggiunto l’apice la
scorsa puntata, portandoci “You’re nobody ‘til somebody loves you” di James Arthur. Nulla da dire,
convincenti come sempre e super super bravi.

La manche si conclude qui. Il voto del pubblico manda al ballottaggio Samuel Storm e i Ros. I giudici
decidono di salvare Samuel e per i Ros la gara termina qui.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.