BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bloccato attacco degli ultrà francesi, ma bergamasco rischia di perdere tre dita

Anche se la serata è stata di festa dentro il Mapei Stadium, anche se i tifosi non sono stati per niente coinvolti e nemmeno se ne sono accorti, il pre-partita tra l'Atalanta e il Lione a Reggio Emilia ha registrato scontri tra ultrà e forze dell'ordine.

Anche se la serata è stata di festa dentro il Mapei Stadium, anche se i tifosi non sono stati per niente coinvolti e nemmeno se ne sono accorti, il pre-partita tra l’Atalanta e il Lione a Reggio Emilia ha registrato scontri tra ultrà e forze dell’ordine, scontri che hanno impegnato seriamente la polizia, i carabinieri e i vigili, come scrive Leonardo Grilli sulla Gazzetta di Reggio (leggi qui).

Esito della guerriglia: un tifoso bergamasco che rischia di perdere l’uso di una mano e tre agenti coinvolti dal lancio di bottiglie in vetro e petardi, tre mezzi, dei carabinieri e  della polizia municipale danneggiati.

La miccia è stata accesa da circa trecento ultrà dell’Olimpique Lione che hanno provocato e aggredito le forze dell’ordine, cercando di forzare i blocchi e arrivare fino a via Gramsci, dove c’era un gruppetto di atalantini che sembra li stessero aspettando.

Ma l’opera di accerchiamento del VII Reparto Mobile Bologna e del XIV Reparto Mobile Senigallia, aiutati da un battaglione di carabinieri giunti in supporto da Bologna,  ha bloccato questa iniziativa, anzi, senza mai arrivare allo scontro diretto, le forze dell’ordine hanno raggruppato nuovamente i tifosi davanti ai tornelli. Nel frattempo sono state oggetto per una buona mezz’ora, da un fitto lancio di bottiglie di birra in vetro e petardi. A un bergamasco è esplosa una bottiglia fra le mani e ora rischia di perdere tre dita.

Fra i tifosi francesi uno è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e un secondo ha ricevuto un Daspo all’uscita dallo stadio.

(Immagine tratta dalla Gazzetta di Reggio)

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.