BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ryanair e rimborsi difficili o negati: all’Adiconsum 50 ricorsi bergamaschi

Mina Busi, presidente di Adiconsum Bergamo, legge con soddisfazione la notizia dell’intervento dell’Autorità garante della Concorrenza e del mercato nei confronti di Ryanair

Ryanair continua a non informare sui diritti dei passeggeri, e ora, finalmente, Agcom ha avviato un procedimento nei suoi confronti”. Mina Busi, presidente di Adiconsum Bergamo, legge con soddisfazione la notizia dell’intervento dell’Autorità garante della Concorrenza e del mercato che ha avviato un procedimento di inottemperanza nei confronti della compagnia aerea low cost,
che ha disatteso, non solo il provvedimento cautelare emesso dalla stessa Autorità lo scorso 25 ottobre, ma anche l’ordinanza del Tar del Lazio che ha rigettato la richiesta di sospensione del
provvedimento avanzata dal vettore.

“Nella nostra sede abbiamo aperto oltre 50 ricorsi di intere famiglie per comportamenti scorretti ai danni dei malcapitati passeggeri, che avevano programmato le loro vacanze e si sono visti
annullare i voli, e non è da escludere che con le prossime vacanze di Natale nascano altri problemi con annullamenti di voli o ritardi dell’ultima ora”.

“Quanto accade è grave – continua Busi: la Compagnia era tenuta a dare immediata accessibilità e comprensione dell’informazione circa la sussistenza non solo del diritto al rimborso e alla modifica gratuita del volo cancellato, ma anche alla compensazione pecuniaria, quando dovuta. Inoltre, la compagnia deve fornire l’elenco completo delle date, delle tratte e del numero di ogni volo cancellato. Fino ad ora l’ostruzionismo adottato costringe i passeggeri danneggiati a procedure per i rimborsi dovuti i cui tempi non sono certamente immediati”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.