non c’è traccia on line. Né il suo nome compare negli albi dell’ordine a Bergamo e Milano consultabili sul web. Constatazioni di fronte alle quali ha garantito di poterci inviare oggi dei riscontri convincenti”. Seguiranno aggiornamenti…