BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pillole di scienza” al Bergamo Science Center: premiati 16 Istituti fotogallery

Ecco tutti gli istituti che hanno ricevuto il riconoscimento da BergamoScienza

“Sarebbe bello che il Bergamo Science Center potesse diventare per molti ragazzi un luogo dove poter parlare di argomenti a loro affini, che li riguardano, e dove poter scambiare opinioni o costruire dialoghi su tematiche anche di un certo spessore.” Ecco quel è il progetto del Comitato Giovani di BergamoScienza; progetto che, negli anni, ha gettato delle solide basi che hanno permesso di costruirci sopra una realtà importante all’interno di Bergamo.
Per raggiungere quest’obiettivo si è deciso di aprire il Bergamo Science Center nel giorno di sabato 2 dicembre e di organizzare, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico di Bergamo, una giornata dove chiunque volesse poteva entrare per conoscere il luogo e chi lo frequenta, per porgere delle domande, per diventare un volontario e per scoprire le prossime iniziative.

Open Day BergamoScience Center

Open Day BergamoScience Center
 

Ma non solo: l’open day del Science Center, situato a due passi dalla stazione di Bergamo in viale Papa Giovanni XXIII 57, è stata anche l’occasione ideale per premiare 16 Istituti Scolastici che nel corso di “La Scuola in Piazza!” – uno degli appuntamenti della XV edizione di BergamoScienza – si sono contraddistinti per la loro originalità e per la loro preparazione, valorizzando il gran lavoro svolto dagli insegnanti e dai loro studenti.
Nel corso dell’evento – cui hanno partecipato ragazzi, insegnanti e bambini, ma anche qualche passante che, incuriosito da ciò che stava accadendo al Science Center, ha deciso di entrare a dare un’occhiata – è stato possibile conoscere più da vicino le scuole e i laboratori realizzati per BergamoScienza, sperimentando delle “pillole di scienza” accompagnati da giovani divulgatori scientifici.
Già da diversi anni, 12 Istituti venivano selezionati da un’apposita commissione e premiati per il loro impegno; quest’anno le Scuole ritenute meritevoli sono state addirittura 16, di cui 12 selezionate dalla Commissione Scuole dell’Associazione per la qualità dei laboratori e della divulgazione scientifica, 2 proposte e sostenute da un socio di BergamoScienza, e le ultime 2 proposte dalla Commissione creata ad hoc per la valutazione del bando P+a+s+s (Piazze d’Arte e Scienza con le scuole).

Sempre nel pomeriggio di sabato 2 dicembre, sono stati premiati i giovani videomaker che hanno partecipato al “Cheap Video Contest”, concorso promosso dalle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo in collaborazione con il Comitato Giovani di BergamoScienza col fine di promuovere il coinvolgimenti diretto di giovani artisti facendogli realizzare dei video a tema con mezzi professionali e non a discrezione di ciascuno.

Di seguito, ecco i 16 Istituti premiati:

Liceo Decio Celeri (Lovere). La preparazione dei laboratori è un progetto d’Istituto e coinvolge un grosso numero di studenti e insegnanti; inoltre, la proposta risulta rigorosa, ricca culturalmente e allo stesso tempo accattivante e adatta alle diverse età dei visitatori.

ABF CFP (Bergamo). Entusiasmo, partecipazione, professionalità e rigore sono stati elementi presenti in tutti i progetti proposti, presentati sempre con particolare cura nel mettere in evidenza gli aspetti scientifici.

IIS Guglielmo Marconi (Dalmine). La realizzazione di due laboratori, strutturalmente diversi fra loro, ha dato prova di responsabilizzazione e di un notevole impegno nel Festival, collaborando in maniera attiva e inclusiva.

Scuola Media Paolo VI (Alzano Lombardo). È l’unico Istituto comprensivo che viene premiato nella fase di progetto; i laboratori proposti sono semplici e ben curati, hanno coinvolto gli studenti per la preparazione e sono coinvolgenti per i visitatori.

IIS Cesare Pesenti (Bergamo). I laboratori hanno portato studenti e visitatori a riflettere su temi importanti (quali la sicurezza, la domotica, la fisica e le apparecchiature elettroniche) e a rendere più comprensibile la tecnologia che ci circonda.

ISIS Andrea Fantoni (Clusone). Su un tema importante come il concetto di forza sono stati realizzati, all’interno di un percorso particolarmente efficace, attrezzi grandi, coinvolgenti ed indimenticabili per i visitatori.

ISISS Valle Seriana (Gazzaniga). È stato esplorato il rapporto tra scienza e pittura soprattutto nei suoi componenti fisici, realizzando un percorso articolato che ha suscitato interesse e partecipazione degli studenti e dei visitatori.

Istituto Alberghiero Alfredo Sonzogni (Nembro). Il laboratorio sui sensi e sull’alimentazione organizzato per il Festival si è dimostrato accattivante e di grande coinvolgimento per i visitatori.

IIS Janello Torriani (Cremona). In collaborazione con l’Istituto Natta, sono stati presentati tre interessanti laboratori gestititi a settimane alterne; meritano un riconoscimento sia la qualità dei percorsi che lo sforzo organizzativo, importante per entrambe le scuole.

IS Don Lorenzo Milani (Romano di Lombardia). In collaborazione con l’Istituto Rubini è stato messo a punto il “dialogo socratico” per rendere i visitatori consapevoli e critici rispetto agli esperimenti eseguiti e ai fenomeni osservati.

Liceo Lorenzo Federici (Trescore Balneario). Il laboratorio è risultato ben organizzato e ha proposto esperimenti semplici, accattivanti e facilmente riproducibili; c’è stato inoltre un coinvolgimento delle attività motorie in un ampio programma di studio della respirazione.

Liceo Scientifico Statale Lorenzo Mascheroni (Bergamo). Partecipa attivamente a BergamoScienza con quattro laboratori, di cui due inerenti all’esplorazione in chiave scientifica di quanto ci sta attorno, uno in collaborazione con “la Torre del Sole” di Brembate, e l’ultimo in collaborazione con il liceo delle scienze umane Suore Sacramentine di rilettura storica di vecchi strumenti scientifici.

Bando P+a+s+s: ITIS Pietro Paleocapa (Bergamo). Per l’originalità dei progetti e l’elevata qualità della realizzazione tecnica degli stendardi, raggiunta anche nella stampa di notevoli dimensioni.

Bando P+a+s+s: Scuola d’Arte Applicata Andrea Fantoni (Bergamo). Per l’accuratezza e le capacità di realizzazione su larga scala del progetto “CD”, allestimento di grande impatto scenico e comunicativo sul tema della scomposizione della luce bianca nelle sue componenti cromatiche.
Due premi straordinari sono stati assegnati quest’anno da un socio di BergamoScienza al CFP (Trescore) e alla Scuola per l’infanzia Madre Teresa di Calcutta (Valbrembo).

Foto e video di Federico Valentini

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.