BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da Roma un milione di euro per la Fondazione Donizetti

Un milione di euro per Donizetti Opera. Cinquecentomila per il 2018 e altrettanti per il 2019. È quanto il lirico cittadino otterrà grazie al maxi-emendamento alla Legge di bilancio passata giovedì 30 novembre in Senato, dove il Governo l'aveva vincolata a un voto di fiducia.

Un milione di euro per Donizetti Opera. Cinquecentomila per il 2018 e altrettanti per il 2019. È quanto il lirico cittadino otterrà grazie al maxi-emendamento alla Legge di bilancio passata giovedì 30 novembre in Senato, dove il Governo l’aveva vincolata a un voto di fiducia.

Marco Pagnoncelli

“È una buona legge, migliorata grazie a noi – ha commentato il senatore Marco Pagnoncelli, ex Forza Italia e oggi in Ala, fautore dei fondi sbloccati in Senato -. Oltre a una mia soddisfazione personale per aver contribuito a esaltare il valore culturale della Fondazione Teatro Donizetti, sono sinceramente compiaciuto del riconoscimento giunto anche da maggioranza e Governo che ha consentito lo stanziamento di un milione di euro a favore dell’ente bergamasco. Si tratta di uno stanziamento importante che oltre a dare il giusto e meritato respiro alla Fondazione, consentirà la realizzazione del Festival Donizetti Opera fornendogli anche il giusto profilo e risalto internazionale che merita”.

Pagnoncelli specifica di aver ottenuto il sostegno dei socialisti in commissione, grazie all’intervento di Pia Locatelli. Il Senatore Pagnoncelli ringrazia per il supporto il sindaco Giorgio Gori e Piea Locatelli, che non siede a Palazzo Madama, ma ha portato in dote il voto favorevole in commissione di Enrico Buemi, nel gruppo misto in quota Psi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.