Da Roma un milione di euro per la Fondazione Donizetti - BergamoNews
Maxi emendamento

Da Roma un milione di euro per la Fondazione Donizetti

Un milione di euro per Donizetti Opera. Cinquecentomila per il 2018 e altrettanti per il 2019. È quanto il lirico cittadino otterrà grazie al maxi-emendamento alla Legge di bilancio passata giovedì 30 novembre in Senato, dove il Governo l'aveva vincolata a un voto di fiducia.

Un milione di euro per Donizetti Opera. Cinquecentomila per il 2018 e altrettanti per il 2019. È quanto il lirico cittadino otterrà grazie al maxi-emendamento alla Legge di bilancio passata giovedì 30 novembre in Senato, dove il Governo l’aveva vincolata a un voto di fiducia.

Marco Pagnoncelli

“È una buona legge, migliorata grazie a noi – ha commentato il senatore Marco Pagnoncelli, ex Forza Italia e oggi in Ala, fautore dei fondi sbloccati in Senato -. Oltre a una mia soddisfazione personale per aver contribuito a esaltare il valore culturale della Fondazione Teatro Donizetti, sono sinceramente compiaciuto del riconoscimento giunto anche da maggioranza e Governo che ha consentito lo stanziamento di un milione di euro a favore dell’ente bergamasco. Si tratta di uno stanziamento importante che oltre a dare il giusto e meritato respiro alla Fondazione, consentirà la realizzazione del Festival Donizetti Opera fornendogli anche il giusto profilo e risalto internazionale che merita”.

leggi anche
  • Dialoghi in streaming
    FTD OffStage, nuova iniziativa online della Fondazione Teatro Donizetti
    Generico maggio 2020
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it