BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

È stata una disgrazia: chiuso il caso del bimbo di 2 mesi morto

Gli è stato fatale il rigurgito e il conseguente soffocamento avuto mentre si trovava sulla schiena della madre, una 30enne senegalese

È stata una disgrazia. Il pubblico ministero Letizia Ruggeri ha chiuso così il caso del bimbo di due mesi morto all’ospedale Papa Giovanni nella mattinata di lunedì 27 novembre.

Secondo gli inquirenti, a causare la morte del piccolo, figlio di una giovane coppia senegalese, è stato quel rigurgito e il conseguente soffocamento che ha avuto mentre era con la madre avvolto nel “pagne”, la tipica fascia africana per portare i piccoli sulla schiena.

Il neonato si era sentito male venerdì mattina. Mamma e figlio in quel momento si trovavano al Conventino di Bergamo, una casa di accoglienza per le persone in condizioni di fragilità economica. La donna, trent’anni, era andata lì per ritirare un pacco di pannolini al Centro Aiuto alla Vita. Si tratta di un progetto di comunità a servizio delle donne o di coppie con problemi finanziari.

Mentre era in coda, un’addetta del centro ha notato che il bambino stava rigurgitando. La mamma non si era accorta di nulla. Immediato è scattato l’allarme: la centrale operativa del 118 ha inviato sul posto un’ambulanza e un’automedica. Le condizioni del bambino erano critiche.

Caricato in ambulanza, in pochi minuti è stato trasportato all’ospedale Papa Giovanni, particolarmente attrezzato per le patologie che riguardano i bambini. Il quadro clinico era disperato e dopo tre giorni di agonia lunedì mattina il suo cuoricino ha smesso di battere.

Il caso è stato segnalato alla Procura da parte dalla polizia (nel caso specifico dall’agente che si trova in servizio all’ospedale) con una relazione dettagliata. La segnalazione è arrivata sul tavolo del pm di turno, Letizia Ruggeri (la stessa che si è occupata del delitto di Yara Gambirasio) che ha aperto un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato, e senza predisporre l’esame autoptico sul corpicino. Martedì la chiusura: è stata una disgrazia.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.