Quantcast
Atalanta, Masiello: "L'Europa, che fatica. Ma vogliamo arrivarci ancora" - BergamoNews
L'intervista

Atalanta, Masiello: “L’Europa, che fatica. Ma vogliamo arrivarci ancora”

Il difensore viareggino dopo la vittoria col Benevento: "Le fatiche del doppio impegno si fanno sentire, ma vogliamo confermarci mentre ci godiamo questa avventura"

Le fatiche dell’Europa League si fanno sentire, ma non fermano l’Atalanta. Una vittoria sofferta e più complicata del previsto, contro un Benevento chiuso in difesa alla ricerca del primo punto in questo campionato. Alla fine decide Cristante con un tiro da fuori area e Gasperini può sorridere.

Ne ha parlato Andrea Masiello dopo la partita, in campo nonostante l’infortunio di giovedì nella sfida contro l’Everton.

“Ho preso un pestone sul malleolo molto doloroso – ha detto – in tre giorni lo staff medico mi ha rimesso in campo e per questo li ringrazio. Ho provato in allenamento e abbiamo deciso di provare a scendere in campo, avevo un po’ paura e invece è andato tutto bene. Sono anche andato vicino al gol, peccato, ma l’importante è essere vivi, giocarsi ogni partita con determinazione per risalire in classifica”.

“Sapevamo che non sarebbe stato facile, il Benevento non va preso sotto gamba, hanno messo tante squadre in difficoltà. Ci è voluta pazienza. L’Europa si fa sentire. Le partite, i viaggi. Ma il bello è questo, ci godiamo questa avventura. Ora c’è una partita tosta col Torino, veniamo da una vittoria e andiamo con la consapevolezza di poter fare bene. La classifica? Siamo lì a ridosso della zona coppe e vogliamo provarci, stare ancora lì davanti”.

“Sapevamo che questo campionato sarebbe stato difficile con le coppe, non bisognava fare drammi per le sconfitte, ma nemmeno esaltarci quando vinciamo. Vanno capiti gli errori per ripartire. I tifosi? Noi li ringraziamo, ci danno una grossa mano. Con Everton è stato come giocare in casa. Stasera uguale, una grande spinta, ci danno sempre qualcosa in più”.

Con lui anche Marten de Roon, in grande crescita dopo le difficoltà di inizio campionato: “Sono punti meritati e importanti. Non era facile oggi, loro difendevano in undici ed è stato difficile creare occasioni da gol. Abbiamo giocato bene, con tanta pazienza e poi il gol è arrivato. Una vittoria davvero molto importante per noi”.

“Sono contento di aver giocato le ultime tre partite – continua il centrocampista – sono un po’ stanco ma è normale. Sabato c’è la prossima e sono sempre pronto. Peccato per la sconfitta con l’Inter, ma tra giovedì e oggi è andata molto meglio. Torino? Domani riposiamo, poi ci sarà una partita importante perché c’è una squadra forte da affrontare. Va preparata bene la partita. Dobbiamo vincere in trasferta, perché vanno fatti punti anche fuori casa”.

“Abbiamo fiducia per poter vincere anche lì. Io sto crescendo, non è facile rientrare in una squadra dove il livello si è alzato. Giochiamo in modo diverso, ma sono contento di come stanno andando le cose. Certamente vogliamo provarci per il settimo posto, ma non è facile perché ci sono squadre forti che si sono rinforzate in estate. Per questo sarà importante fare punti lontano da Bergamo”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Cristante de Roon
Momento favorevole
De Roon cresce, Cristante vola, Masiello è super: l’Atalanta può ripetere la passata stagione
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI