BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Travolto da due auto in A4, così è morto Johnny, appena ventenne foto

Johnny Lacasella, 21 anni di Sesto San Giovanni, è la vittima. Era a piedi sulla carreggiata del'A4.

Cosa sia passato per la mente di Johnny Lacasella, il 21enne di Sesto San Giovanni travolto da due auto in A4 nella notte tra sabato 25 e domenica 26 novembre, non lo sapremo mai.

Una disgrazia che si consuma in pochi attimi, verso l’una e mezza. Johnny era in discoteca, al Bolgia di Osio Sotto, quando per uno screzio in sala viene allontanato e portato fuori dal locale dagli uomini della sicurezza. Johnny è un tipo conosciuto per il suo carattere scontroso e attaccabrighe, secondo le testimonianze raccolte poi dalla polizia stradale di Seriate. Poco dopo l’una Johnny è sul piazzale del Bolgia, grida frasi incomprensibili e poi inizia a spogliarsi.

Diverse persone lo notano, è mezzo nudo nel parcheggio quando inizia a correre, una folle corsa che lo porta a scavalcare la rete di cinta che divide la proprietà della discoteca con l’autostrada. È qui che si ferisce su diverse parti del corpo. Quando si ritrova a piedi sulla carreggiata in direzione Milano-Venezia, decide di attraversare l’A4.

Un colpo tonfo, poi un altro.

Johnny viene investito da un Suv guidato da un 51enne. Il corpo del giovane viene trascinato per una cinquantina di metri, sbalzato dall’auto viene travolto da una berlina che sopraggiunge in quel momento. Per uno dei due automobilisti – entrambi sottoposti e negativi all’alcoltest – è stata necessaria l’assistenza medica.

Sul posto è intervenuta la polizia stradale di Seriate che ha bloccato l’A4 per permettere all’ambulanza di recuperare il cadavere del giovane.
L’autostrada è stata riaperta al traffico solamente verso le 5 del mattino di domenica.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.