BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Humanitas cede immobili, anche della Gavazzeni. E vuol comprare la Clinica Castelli? foto

Secondo voci insistenti la cessione degli asset immobiliari potrebbe servire per l'acquisizione della Clinica Castelli.

Gli immobili delle cliniche Humanitas Gavazzeni di Bergamo potrebbero passare dal Gruppo Techint al gruppo assicurativo Axa. Lo scrive il quotidiano Il Sole 24 Ore annunciando che per l’ospedale di Rozzano, il campus a Pieve Emanuele, le Gavazzeni di Bergamo appunto e due cliniche a Torino (Cellini e Fornaca) il gruppo presieduto da Gianfelice Rocca sarebbe in trattativa esclusiva per cedere gli asset immobiliari, valutati intorno ai 300 milioni di euro.  In tutto passerebbero di mano 150mila metri quadrati per un totale di 1.200 posti letto.

L’obiettivo è trovare liquidità per crescere ulteriormente nel settore ospedaliero.

Secondo altre indiscrezioni la cessione degli asset immobiliari (ricordiamo che in passato quelli delle Gavazzeni appartenevano alla Reale Mutua Assicurazioni) potrebbe servire per l’acquisizione della Clinica Castelli, la struttura sanitaria di via Mazzini 11, nel centro di Bergamo, sorta nel 1933 dall’iniziativa di due medici, Carlo Castelli e Battista Marconi.

Le voci circolano insistenti da qualche settimana anche se l’amministratore delegato della Castelli, Andrea Moltrasio, presidente del Consiglio di sorveglianza di Ubi Banca, smentisce categoricamente la vendita della clinica che proprio un anno fa ha inaugurato una importante ristrutturazione con la creazione, tra l’altro, di un giardino d’inverno.

Il 23 novembre, giovedì, un Consiglio di amministrazione è convocato all’Humanitas Gavazzeni. All’ordine del giorno importanti novità.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.