Quantcast
Dopo il flop mondiale Carlo Tavecchio si è dimesso dalla presidenza della Figc - BergamoNews
L'annuncio

Dopo il flop mondiale Carlo Tavecchio si è dimesso dalla presidenza della Figc

Tavecchio era in carica dall'agostio del 2014, quando prese il posto di Giancarlo Abete, anch'esso dimissionario dopo il falimento della spedizione azzurra a Brasile 2014

Carlo Tavecchio, presidente della Federcalcio finito sulla graticola dopo il flop mondiale della Nazionale, si è dimesso. È successo lunedì 20 novembre, durante il Consiglio Federale in corso a Roma.

Tavecchio era in carica dall’agostio del 2014, quando prese il posto di Giancarlo Abete, anch’esso dimissionario dopo il falimento della spedizione azzurra a Brasile 2014, con Cesare Prandelli Ct.

Prima del Consiglio Federale il ministro dello Sport Luca Lotti era stato chiaro: “Mi aspetto la riflessione che tutti abbiamo auspicato e che il mondo del calcio sta aspettando da tempo – ha affermato il ministro -. Ho fatto un appello ai consiglieri della Figc, affinché si rendano conto del momento particolare che sta vivendo il nostro calcio. Questa è un’occasione per poter ripartire e poter raccontare come si fa il calcio fin dalle scuole giovanili, arrivando a una discussione e una riflessione più ampia sulle Leghe di A e B che purtroppo non hanno eletto ancora i propri rappresentanti. Credo sia opportuno sfruttare quest’occasione per rifondare il calcio, la politica è pronta a dare una mano, ma mi aspetto molto dal Consiglio federale”.

Tavecchio ha fatto il passo indietro che tutti si aspettavano dopo aver appreso che anche la Lega Pro, guidata da Gabriele Gravina, aveva deciso di non concedergli più nessun appoggio.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI