BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Le parole del Papa sul fine vita aiuteranno a sbloccare la legge sul biotestamento”

Ha immediatamente colto l'apertura di Bergoglio la parlamentare socialista bergamasca Pia Locatelli, che sta promuovendo la legge sul testamento biologico alla Camera.

Papa Francesco giovedì in un messaggio che ha del rivoluzionario, inviato a un convegno della Pontificia Accademia, ha fatto una grande apertura sul fine vita (leggi). Togliendo, di fatto, alibi alla politica che sta discutendo da anni sul testamento biologico. Ha immediatamente colto l’apertura di Bergoglio la parlamentare socialista bergamasca Pia Locatelli, che sta promuovendo la legge sul fine vita alla Camera.

Onorevole Locatelli, come commenta le parole di Papa Francesco?

Non possiamo che essere d’accordo con le profonde riflessioni del Papa sul tema del fine vita: questa apertura non può che contribuire a far sì che la legge sul testamento biologico, già approvata dalla Camera, passi anche al Senato entro la fine della legislatura.

E’ ferma al Senato?

Alla Camera abbiamo approvato il provvedimento sul testamento biologico il 20 aprile. E’ stato subito trasmesso al Senato dove è rimasto bloccato da oltre 3000 emendamenti e da una forte azione di ostruzionismo. Per poter sbloccare la situazione e far calendarizzare la legge per l’Aula, la relatrice Emilia Grazia De Biasi si è dimessa.

Pensa che le parole del Papa possano dare una spinta e far cambiare idea a chi l’ha bloccata finora?

Mi auguro, ci  auguriamo che coloro che hanno ostacolato e stanno ostacolando in ogni modo l’approvazione della legge, accolgano le parole di Papa Francesco e lascino che anche l’Italia si doti di questo strumento di civiltà. A questo punto non ci sono più alibi.

Ci crede davvero?

Sono ottimista perché due giorni fa il capogruppo del Partito Democratico alla Camera Ettore Rosato ha detto che questo è uno dei provvedimenti che sono da approvare in questa legislatura.

Quindi pensa che i tempi non saranno ancora lunghi?

Ora il Senato è impegnato con il decreto fiscale e la legge di bilancio. Spero che subito dopo lavori per l’approvazione di questo provvedimento. I numeri ci sono, anche grazie ai voti del Movimento 5 Stelle e dell’opposizione di sinistra.

Una maggioranza trasversale per il biotestamento?

Questa è una delle leggi capaci di mettere insieme maggioranze più larghe, lo abbiamo già visto alla Camera.

E ce ne sono altre di questo tipo da varare entro la fine della legislatura a suo parere?

Direi di sì. Il testamento biologico fa parte di quello che chiamo “pacchetto dei diritti”. Che comprende, oltre a questa, lo ius soli, la norma sul doppio cognome, quella sull’omofobia, e quella per sostenere orfani di femminicidio, tutte leggi “appese” al Senato.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.