BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Vuoi comprare la mia auto?”, poi tenta di rapirla: arrestato 48enne foto

Prima la proposta della vettura in un bar, poi il tentativo di rapimento nel parcheggio di un supermercato. Ma la donna è riuscita a fuggire

Con la scusa di venderle un’auto avrebbe tentato di rapire una donna. Per questo motivo i carabinieri della stazione di Romano di Lombardia nel pomeriggio di sabato 11 novembre hanno arrestato un uomo di 48 anni del posto, di professione operaio, con alle spalle già altri precedenti penali, con le gravi accuse di tentato sequestro di persona e lesioni personali aggravate.

Intorno alle 14 il soggetto è entrato in un bar del centro della cittadina della Bassa. Era in compagnia di un’amica, a sua volta conoscente della vittima del tentativo di rapimento, seduta a un tavolo.

“Ti interessa la mia auto? E’ un affare”, avrebbe detto l’uomo alla signora. Quest’ultima, in cerca di una vettura per la sorella, avrebbe chiesto il prezzo e di poter visionare il mezzo.

carabinieri

Il 48enne le ha dato appuntamento a più tardi, alle 18, nel parcheggio del supermercato Simply di via Dell’Armonia. Una trappola, in realtà. L’uomo infatti una volta raggiunto il posteggio, avrebbe rivelato le sue vere intenzioni, picchiando brutalmente la vittima, oltre che minacciarla con un coltellaccio da cucina di oltre 30 centimetri.

La donna, nell’estremo tentativo di difendersi, è stata trascinata dal suo aggressore sull’asfalto. Sono stati alcuni testimoni a dare l’allarme al 112 e a fare intervenire prontamente una pattuglia dei carabinieri, in quel momento in servizio di pattugliamento del territorio.

Giunti sul posto, i militari hanno così salvato la donna visibilmente tumefatta e traumatizzata per la brutale aggressione subita. A breve distanza è stato poi rintracciato l’uomo con in tasca ancora il coltello utilizzato per la sua cruenta azione criminosa. Il movente di tale grave gesto, tuttora oggetto di approfondimenti investigativi, non si esclude possa essere a sfondo sessuale.

Il 48enne è stato condotto nel carcere di Bergamo con l’accusa di sequestro di persona. Mercoledì è in programma l’interrogatorio per la convalida del fermo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.