L’appello: “Cari clienti abbiamo diritto al Natale in famiglia come voi, non al lavoro" - BergamoNews
Il dipendente

L’appello: “Cari clienti abbiamo diritto al Natale in famiglia come voi, non al lavoro”

Un dipendente di Orio al Serio: "Vorremmo veder rispettato il nostro diritto di passare con familiari e amici le festività"

“Ormai non ci resta che appellarci direttamente ai clienti: non venite nei centri commerciali a Natale e, in generale, durante le festività”. Suona quasi come un grido d’aiuto, e forse lo è, il messaggio che un lavoratore di Oriocenter vuole lanciare attraverso Bergamonews.

L’appello arriva in seguito alla notizia della raccolta firme da parte dei dipendenti del centro commerciale di Orio al Serio iniziata dopo l’annuncio della proprietà di voler aprire non solo il cinema ma anche l’area riservata alla ristorazione nelle giornate del 25 dicembre e del 1° gennaio. Giornata piena, invece, per tutti i lavoratori, anche quelli dei singoli negozi, dalle 9 alle 22 (fino alle 23 per la ristorazione) del 26 dicembre, giorno di Santo Stefano.

“Questo è un appello per tutti i clienti intenzionati a venire a Orio, così come in altri centri nella stessa situazione – afferma B.G., lavoratore di Oriocenter -. Pensate ai vostri figli, chiedetevi se vi può far piacere che durante il pomeriggio di Natale si alzino e e abbandonino la tavola con tutti i familiari presenti. Pensate che qualcuno quel giorno non potrà nemmeno essere presente perché obbligato a lavorare per non rimanere senza posto di lavoro. Non dimenticate che per molti queste feste possono essere una delle poche occasioni per ritrovarsi e stare con le proprie famiglie, con i propri amici, con i propri parenti. Non venite a far spese  o a mangiare al centro il 25 e 26 dicembre. O il 1° gennaio. Nei centri commerciali non vendiamo beni di prima necessità, potete venire il 24 o il 27 dicembre. È vero, nessuno ci guadagna, ma così ci perdiamo tutti. E la situazione può solo peggiorare”.

“A noi piacerebbe un confronto, un faccia a faccia con la proprietà  – continua il lavoratore -. Finora non c’è mai stato: le decisioni ci sono sempre state comunicate quando erano già state prese. E il nostro timore è che l’obiettivo prossimo venturo sia  tener aperto tutto, food, cinema e negozi, 365 giorni l’anno, compresi il Natale, la Pasqua o il Ferragosto”.

Come si legge sulla circolare trasmessa a tutti i lavoratori, Oriocenter rimarrà aperto con l’area cinema e ristorazione il 25 dicembre dalle 17 alle 23, con tutti i negozi dalle 9 alle 22 il 26 dicembre (ristoranti aperti fino alle 23) e, come a Natale, dalle 17 alle 23 con l’area ristorazione e il cinema nel giorno di Capodanno.

I dipendenti, appoggiati dai sindacati FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL, hanno iniziato una raccolta firme per dire no a questi orari: chiedono che almeno nei giorni festivi il centro commerciale resti chiuso, completamente.

leggi anche
  • La protesta
    OrioCenter, i lavoratori contro l’apertura a Natale
  • L'indagine
    Centri commerciali, a Bergamo tutti chiusi (tranne uno) durante le festività
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it