Quantcast
"Gli spazi del bar delle piscine Italcementi non sono abbandonati" - BergamoNews
Palazzo frizzoni

“Gli spazi del bar delle piscine Italcementi non sono abbandonati”

Il Comune di Bergamo risponde ad un'interpellanza del consigliere Danilo Minuti, della Lista Tentorio.

Il Comune di Bergamo risponde ad un’interpellanza del consigliere Danilo Minuti, della Lista Tentorio.

Stupisce – e denota una scarsissima conoscenza del tema affrontato – l’affermazione secondo la quale gli spazi dedicati a somministrazione di alimenti e bevande (bar) situati all’interno del Centro Sportivo Italcementi siano vuoti dal 2015.
Ricostruiamo i passaggi nel tempo: la Concessionaria selezionata dal precedente Consiglio di amministrazione di Bergamo Infrastrutture Spa nell’ottobre 2013, per la quale era stato previsto un canone di concessione di 36.600 oltre a Iva contro i 29.000 oltre a Iva dell’ultimo canone della precedente Concessionaria (2012) si è immediatamente resa morosa del canone di concessione e non è mai rientrata spontaneamente del debito.

Dopo una lunga vertenza (da maggio 2014 a settembre 2015) con la Concessionaria morosa, il CdA di Bergamo Infrastrutture ha così proceduto:
– ha verificato esigenze e gradimento delle diverse tipologie di servizio attraverso un questionario all’utenza;
– ha valutato la congruità delle richieste economiche e gestionali previste dal contratto tipo elaborato dalla precedente gestione di BI;
– ha raccolto indicazioni e manifestazioni di interesse generale sulla gestione degli spazi di somministrazione all’interno degli spazi sportivi;
– ha allestito uno spazio relax nell’atrio del Centro Sportivo Italcementi con la presenza di distributori automatici di alimenti e bevande;
– ha proceduto poi con procedura di gara ad affidare la gestione del bar per la sola stagione estiva, con possibilità per la ditta affidataria di manifestare interesse per la stagione invernale, interesse mai manifestato poiché il piano finanziario per la stagione invernale risulta insostenibile.

L’Assessorato allo Sport ritiene responsabile e accorto questo modo di procedere, viste le diverse vertenze o trattative intervenute anche per la gestione degli spazi di somministrazione di altri impianti sportivi comunali.
Per completare il quadro, aggiungo che la gestione estiva 2016 ha consentito l’introito di 15mila euro di canone fisso più 8.630 euro di canone variabile in proporzione agli incassi più Iva; la gestione estiva 2017 ha consentito l’introito di €15.000 di canone fisso+ € 8.000 di canone variabile in proporzione agli incassi più Iva.
L’approfondito iter intrapreso ci consentirà di programmare azioni diversificate e mirate per i diversi impianti sportivi che abbiano spazi di somministrazione, a decorrere dalle future scadenze dei contratti in essere.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Bar piscine Italcementi
L'interpellanza
Il bar delle piscine Italcementi chiuso dal 2015: “Il Comune che programmi ha?”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI