Quantcast
Bake Off, la bergamasca Rosalind eliminata: e Carlo, promosso, si emoziona - BergamoNews
Talent

Bake Off, la bergamasca Rosalind eliminata: e Carlo, promosso, si emoziona

Si chiude alla decima puntata l'avventura dell'insegnante di Adrara San Martino: i giudici puniscono le troppe imprecisioni e il collega di Casnigo la saluta con le lacrime agli occhi.

Sarà solo Carlo, d’ora in poi, a difendere i colori bergamaschi a Bake Off: Rosalind, infatti, è stata eliminata nella decima puntata della quinta stagione del talent dedicato alla pasticceria in onda su Real Time.

Dopo street food partenopeo, torte vegane e dolci fluo, i pasticceri di Bake Off hanno dovuto fare i conti con una vera e propria istituzione: la torta cioccolato e lampone che compare nella sigla del programma.

Una bella sfida anche per Carlo Beltrami e Rosalind Pratt, i concorrenti bergamaschi rispettivamente di Casnigo e Adrara San Martino, che hanno però potuto contare sull’aiuto dei tre finalisti della scorsa edizione: Mattia, Francesca e la vincitrice Joyce.

Nella rielaborazione della torta, con la precisa consegna di esaltarne al meglio gli ingredienti principali, Carlo ha pensato alla figlia Silvia: per i giudici la sua decorazione è stata ottima, così come la lavorazione tecnica. Un po’ più critici, invece, sul gusto.

Rosalind ha chiesto l’aiuto di Mattia in fase di assemblamento: la sua idea era giusta ma il risultato troppo dolce e poco tecnico.

Durante la prova tecnica protagonista Benedetta Parodi: i concorrenti, infatti, hanno dovuto replicare due sue ricette, due focacce della sua infanzia come quella dolce, ricetta tipica piemontese, e la Sardenaira, la focaccia dei pescatori con sugo di pomodoro e acciuga.

Nonostante le difficoltà iniziali avute nell’impastare a mano le focacce, Rosalind ha completato egregiamente la prova, classificandosi al secondo posto.

Buona la prova anche di Carlo che si è emozionato pensando alle due figlie e alla moglie: dopo l’assaggio dei giudici, le sue focacce si sono piazzate al quinto posto.

Decisiva, infine, la prova “Wow” con i concorrenti divisi in due squadre capitanate dai giudici Ernst Knam e Damiano Carrara, il primo caposquadra di Carlo e il secondo di Rosalind.

Visto l’impegno sul campo dei due giudici ufficiali, per questa prova l’assaggio e la decisione finale è stata affidata a Camilla Beltramelli, titolare della pasticceria Officina del Dolce di Bergamo nativa di Lenna e allieva proprio di Knam a Milano, e a Massimiliano Carrara, fratello del giudice Damiano.

Per la torta “Pesce fuor d’acqua” di Knam, Carlo ha realizzato la cremosa al cioccolato, promossa da Massimiliano durante l’assaggio finale. Per il team di Damiano, invece, Rosalind ha realizzato le frolle e la crema chantilly per una rivisitazione del tiramisù: fatale per lei l’errore sulla frolla, troppo spessa e rovinata dal gusto amaro del caffè.

Così, mentre Carlo veniva ammesso subito alla prossima puntata, l’insegnante di origini britanniche è rimasta in bilico insieme a Luigi e Giustina che, un po’ a sorpresa, si sono salvati dall’eliminazione.

Un giudizio che ha sorpreso Carlo, in lacrime nel salutare l’amica e conterranea Rosalind.

“Avrei voluto andare avanti, però è andata così – ha commentato Rosalind – Sono triste, mi sono divertita tantissimo e mi sono dedicata a una cosa che mi piace fare: mi mancherà terribilmente. Ho ancora più voglia di fare dolci”.

(foto bakeoffitalia.realtime.it)

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Carlo Beltrami
Da casnigo a real time
Carlo Beltrami ce la fa: è in finale, e alla grande, a Bake Off
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI