Quantcast
I colleghi in pausa sigaretta, e l'azienda regala 6 giorni di ferie a chi non fuma - BergamoNews
L'idea

I colleghi in pausa sigaretta, e l’azienda regala 6 giorni di ferie a chi non fuma

Buone pratiche, buone idee. Gratificazioni utili, per tutti. E' questo il senso della decisioni di una ditta giapponese.

Buone pratiche, buone idee. Gratificazioni utili, per tutti. E’ questo il senso della decisioni di una ditta giapponese che ha scelto di premiare i non fumatori. In modo oggettivo: giorni di ferie per compensare le pause sigaretta dei colleghi.

I lavoratori fumatori si allontanano dal posto di lavoro per andare a dedicarsi al vizio. Poche boccate, ma visto che l’azienda ha sede al 29° piano di un palazzo di Tokyo, per una sigaretta è necessario almeno un quarto d’ora di tempo.

Uno di loro, che non fuma, ha fatto presente che queste pause stavano creando problemi nella divisione dei carichi di lavoro: ha messo la sua lamentela nella casella delle lettere aziendale, dedicata a suggerimenti e proteste. Il direttore del personale l’ha letta e ha preso la decisione: non punire chi si assenta per dar aria al suo vizio, ma concedere 6 giorni di congedo extra pagato a tutti gli altri.

La storia sta facendo impazzire la rete soprattutto perché Tokyo ha costretto a spegnere le sigarette nei luoghi pubblici per preparare al meglio l’accoglienza per le Olimpiadi del 2020. “Spero di incoraggiare i dipendenti a smetter di fumare attraverso incentivi a farlo più che penalizzazioni o restrizioni”, ha detto il numero uno della società di marketing protagonista della vicenda, la Piala, al Telegraph.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI