Quantcast
Gorle, slitta di una settimana l'uscita accompagnata - BergamoNews
Scuola

Gorle, slitta di una settimana l’uscita accompagnata video

Genitori in fibrillazione, l'Istituto emana nuova circolare: "In via provvisoria sino a sabato 4 novembre rimarranno in vigore le consuete modalità in uso"

I genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Gorle avranno ancora qualche giorno per cercare di organizzarsi e recepire le dichiarazioni del ministro Valeria Fedeli, che ha ribadito come la legge imponga anche per gli alunni delle scuole medie di tornare a casa da scuola accompagnati.

Dopo quella dello scorso 27 ottobre (leggi qui) l’Istituto di via Libertà ha emanato lunedì 30 una nuova circolare – inviata anche all’Amministrazione Comunale – che spiega come “in via provvisoria e solo sino a sabato 4 novembre, per quanto riguarda la consegna degli alunni rimarranno in vigore le consuete modalità in uso”.

Nei giorni scorsi, infatti, non sono mancati episodi di tensione tra alcuni genitori ed esponenti del personale scolastico: “Un po’ di fibrillazione c’è – ammette il preside Cesare Botti -. Per questa settimana, dunque, manteniamo le cose così come stanno. Dopodiché, occorrerà ragionare seriamente sul tema. Oltre i cancelli la responsabilità è comunque della scuola – prosegue Botti -. Se un ragazzo dovesse farsi male ne rispondiamo noi”.

A tal proposito, martedì 31 ottobre è prevista una nuova riunione tra dirigenti scolastici.

Scuola Gorle
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it