Dossier immigrazione

Bergamo, calano gli stranieri ma è record di cittadinanze: +76%

Boom di 'nuovi italiani". Sono 8.799 quelle acquisite nel 2016. Un dato che fa registrare il tasso di crescita più alto di tutta la Lombardia

Da un lato calano i residenti stranieri in provincia di Bergamo: 121.252 nel 2016. Un dato al ribasso del 3,3% rispetto all'anno precedente (125.446). Dall'altro, aumentano vertiginosamente i 'nuovi italiani' grazie alle acquisizioni di cittadinanza: 8.799, pari ad un incremento record del 76,8%. Sono soltanto alcuni dei dati contenuti nel "Dossier Statistico Immigrazione 2017”, curato dal Centro studi e ricerche IDOS con il Centro studi Confronti e aggiornato al 31 dicembre 2016.

Dando un'occhiata, si scopre così che l'incidenza dei residenti stranieri in Bergamasca è pari al 10,9% della popolazione, valore inferiore rispetto alla media regionale. Secondo i dati Istat, i residenti stranieri in Lombardia sono 1.139.463, il 22,6% di quelli in tutta Italia. Nel corso dell'anno, il numero è diminuito dello 0,8%, circa 10 mila unità in meno, superando il dato negativo del 2015 (-0,3%). Le uniche province che durante il 2016 hanno registrato un aumento sono state Pavia (+2,7%), Sondrio (+0,8%) e Milano (+0,1%); mentre in tutte le altre i valori sono stati negativi, soprattutto in provincia di Bergamo, dove si è registrato lo scarto più alto.

Sempre per quanto riguarda Bergamo, le donne risultano in leggera maggioranza rispetto agli uomini (50,1%); mentre nel corso del 2016 sono 2.140 i nuovi nati di origine straniera: in leggero calo rispetto all'anno precedente (2.231).

Ci sono poi i dati sui soggiornati forniti dal Ministero dell’Interno, che ci dicono che in provincia i titolari di permessi di soggiorno (quindi non comunitari) sono 111.864. Di questi il 68,9% è titolare di un permesso di lungo soggiorno. I motivi prevalenti, nell’ordine, sono quelli di famiglia (49,9% dei permessi a termine), seguiti da quelli per lavoro (43,1%). L'incidenza di questi ultimi è tuttavia calata rispetto all'anno precedente. A crescere, invece, è il peso dei permessi per motivi umanitari e di asilo che incidono per il 5,3% sul totale dei permessi a termine.

Per concludere, sono 19.388 i residenti stranieri tra i confini del Comune di Bergamo e 881 le nuove cittadinanze. Tra i quartieri più multietnici il centro, con 2.952 abitanti stranieri, seguito da Celadina (2.063) e da Borgo Palazzo (1.847). In zona Carnovali non è italiano il 26,3% della popolazione, come in Malpensata e San Tomaso. "Questi numeri ci dicono che abbiamo una presenza costante di cittadini di origine non italiana che si sono inseriti nel tessuto della città - commenta l'Assessore alle Politiche Sociali di Palazzo Frizzoni Maria Carla Marchesi - e il numero delle nuove cittadinanze che non mancano quelli che hanno scelto di stabilizzare qui il loro progetto migratorio, per una presenza che ci auguriamo possa essere sempre più ordinata e coordinata".

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI