Bassa

Treviglio, pronta la bretella che collega centro e quartiere ovest

Domenica 22 ottobre c'è stato il taglio del nastro, l'assessore Mangano: "Ulteriore tassello verso la riqualifica dell'area"

Il taglio del nastro domenica 22 ottobre per  la nuova bretella che collega la zona del PalaFacchetti e della seconda stazione trevigliese a via Peschiera e al quartiere ovest della città.

Fino ad oggi i residenti dell’area, che si trova nelle vicinanze della SAME, per raggiungere la stazione Ovest o i vicini servizi come, ad esempio, il Centro commerciale trevigliese, il PalaFacchetti o le Poste erano costretti a circumnavigare in auto la zona passando per via Visconti o per viale Monte Grappa, il tutto con una notevole perdita di tempo. Grazie a questo nuovo collegamento, della lunghezza di 800 metri e provvisto di pista ciclabile a lato della carreggiata, sarà ora possibile per tutti i residenti del quartiere arrivare in poco tempo ai servizi primari e il centro città.

nuova bretella Treviglio

Un intervento multiplo, quello effettuato dai tecnici e dagli operatori, che ha visto non solo la realizzazione della nuova bretella – che verrà intitolata “Nikolajewka”, in ricordo della battaglia combattuta dagli Alpini italiani in Russia – ma anche una serie di altre opere accessorie ma di grande importanza come il sottopasso legato alla nuova strada, la rotatoria di collegamento di fronte al PalaFacchetti e un nuovo parcheggio da circa 200 posti auto nelle vicinanze della rotativa.

Infine, a breve, verranno realizzati due ultimi interventi: il primo legato all’area sterrata a margine del Palazzetto dello sport trevigliese che verrà riqualificata tramite il posizionamento di piantumazione e arredi urbani e il secondo quello inerente la messa in posa dell’illuminazione sulla neonata bretella, a opera della ditta LB Bresciani di Viadanica, che verrà ultimato entro il mese di novembre.

nuova bretella Treviglio

“Abbiamo stanziato ben 900 mila euro per la realizzazione di questa bretella di collegamento – spiega l’Assessore alla qualità della città Basilio Mangano – la sua creazione ha comportato allo stesso tempo la concretizzazione di altre opere, come la rotatoria davanti al PalaFacchetti o il parcheggio. Si tratta di un ulteriore tassello che si è realizzato in un mosaico di riqualificazione di tutta un’area. Si tratta, quindi, di un’opera inserita in un contesto molto più ampio”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI