BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Lo studio del giovedì sera”: al circolo PD di Dalmine apre l’aula studio

Dal 26 ottobre ogni giovedì sera dalle 20.30 alle 23 il circolo PD di Dalmine (Viale Betelli 48) diventa aula studio: studenti e giovani che vorranno 'far tardi' sui libri potranno usufruire di uno spazio in pieno centro città.

Dal 26 ottobre ogni giovedì sera dalle 20.30 alle 23 il circolo PD di Dalmine (Viale Betelli 48) diventa aula studio: studenti e giovani che vorranno ‘far tardi’ sui libri potranno usufruire di uno spazio in pieno centro città.
Referenti e gestori dello spazio studio sono Marta Rodeschini, giovane iscritta al circolo PD di Dalmine e per anni rappresentante studenti dell’Università degli Studi di Bergamo, e Marcello Lupini, consigliere PD del comune di Dalmine e membro della commissione cultura e istruzione e commissione giovani presso lo stesso comune.

Come nasce l’iniziativa?

“Come circolo PD di Dalmine abbiamo a disposizione una sede che ci piacerebbe poter sfruttare maggiormente e in tutte le sue potenzialità. L’idea alla base è di utilizzarla non solo come spazio dedicato alla politica (in senso tecnico – per riunioni di circolo) ma anche come luogo aperto, per quanto possibile, al territorio e ai cittadini: usarlo insomma anche per iniziative che non siano necessariamente di natura politica. Riteniamo possa diventare davvero un luogo che raccolga in sé diverse funzioni.”

Perché iniziare proprio con un’aula studio?

“Per diversi motivi: per mettere al centro giovani e studenti, perché il nostro territorio ha una realtà universitaria in espansione e ben radicata e che merita attenzione, perché pensiamo che ogni iniziativa che in qualche modo metta al centro la formazione dei giovani sia sicuramente un valore aggiunto e perché in generale crediamo che favorire e incentivare la crescita di luoghi di studio sia doveroso.”
“Non si tratta dunque certamente, in questo caso, di un’iniziativa politica tout court – precisano – ma la volontà di mettersi a disposizione del territorio e della comunità e il forte spirito di condivisione che stanno alla base dell’iniziativa la rendono, a nostro avviso, ‘politica’ nel senso più ampio del termine, ovvero nel senso di apertura e relazione con la città in cui viviamo. Non esiste politica senza relazione con il territorio: per noi fare politica è innanzitutto mettersi al servizio della comunità.”

“La speranza ovviamente è che in futuro questo spazio possa essere usato di più: per iniziative di questo tipo o di altra natura e che questo sia solo l’inizio. “Per ora partiamo questo giovedì 26 ottobre con ‘Lo studio del giovedì sera’, dove non mancheranno – rassicurano – bibite e una buona tazza di caffè . Vi aspettiamo!”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.