BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Affettività e sessualità in età anziana

Giovedì 26 ottobre la residenza Anni Azzurri San Sisto di Bergamo organizza un incontro dedicato agli operatori socio-sanitari e ai caregivers per approfondire il tema della sessualità, dei bisogni di affetto e di intimità in età avanzata

‘Affettività e sessualità in età geriatrica’ è il titolo dell’incontro che si terrà giovedì 26 ottobre alla residenza Anni Azzurri San Sisto di Bergamo. Operatori socio-sanitari e caregiver potranno confrontarsi con psicologi, sociologi, educatori e assistenti sociali per approfondire le dinamiche legate alla sessualità anche in età avanzata dimensione fondamentale dell’esperienza umana in tutto il ciclo della vita.

Studi empirici indicano come le persone fisicamente sane restino sessualmente attive fino ad oltre gli 80 anni, sebbene con diversa intensità ed espressività. Nonostante questo, la sessualità in età senile resta ancora un argomento tabù e perdura il pregiudizio che l’anziano sia asessuato o assolutamente scevro da pensieri di natura sessuale. Le complessità nell’accettazione della sessualità nell’anziano sono ancor più evidenti all’interno delle strutture socio-assistenziali: da qui è emerso il desiderio di Anni Azzurri di sviluppare un’iniziativa di formazione che possa fornire agli operatori sociosanitari e ai caregiver alcuni strumenti per meglio comprenderla e gestirla.

Spesso, all’interno delle residenze sanitarie si è testimoni di eventi che mettono in difficoltà l’équipe professionale, poiché coinvolgono la dimensione emotiva della relazione con l’anziano. I fraintendimenti che si possono sviluppare all’interno della relazione terapeutica sono principalmente collegati a vissuti aggressivi e/o sessuali non riconosciuti da entrambi. Solo un’adeguata preparazione può aiutare i professionisti che operano nelle Rsa a comportarsi in maniera adeguata, a dialogare con l’anziano, a superare il pregiudizio e giungere ad una comprensione profonda dell’atteggiamento dell’altro.
Durante l’incontro gli esperti approfondiranno questi temi per preparare i caregiver ad una corretta gestione delle dinamiche interpersonali, intrapersonali, sociali e affrontare serenamente ogni aspetto dell’assistenza all’anziano.

I docenti
Responsabile scientifico
Felice Lanzeni, direttore sanitario Residenza Anni Azzurri San Sisto

Relatori
Elisa Martina De Franceschi, educatrice professionale
Amurskaja Galia, sessuologa clinica
Francesca Galli, assistente sociale
Paola Merlo, neurologa
Emanuele Micheli, urologo
Daniela Peri, caposala
Maria Grazia Piazzolla, psicologa
Iwona Rabenda, ausiliario socio assistenziale

Programma

9:00 Saluti Istituzionali
9:15 “Sessuologia clinica. Aspetti biologici”
Amurskaja Galia
10:00 “Amore, sesso e sentimenti lungo il ciclo di vita. Uno sguardo sulla sessualità”
Amurskaja Galia
11:00 “Malattie e problematiche nella sfera sessuale dell’anziano”
Emanuele Micheli
11:45 “Come gestire la sessualità in una persona affetta da demenza”
Emanuele Micheli, Paola Merlo, Maria Grazia Piazzolla
12:30 Dibattito aperto
moderatore: Daniela Peri

14:00 “Risvolto psicologico sul caregiver e su chi presta assistenza psicologica”
Maria Grazia Piazzolla
14:45 “Abolire il pregiudizio sulla sessualità dell’anziano: una visione d’insieme”
Francesca Galli
15:30 “La socializzazione: rischio di isolamento o ricerca di affetti e attenzioni?”
Elisa Martina De Franceschi
17:00 “Fisicità ed affettività. Libere espressioni dell’anziano affetto da demenza”
Maria Grazia Piazzolla, Iwona Rabenda
18:00 Chiusura dei lavori

Il corso si terrà giovedì 26 ottobre, dalle 9 alle 18 alla residenza Anni Azzurri San Sisto in via Colognola ai Colli 8, Bergamo.

L’evento è rivolto agli operatori sociosanitari e assistenziali, medici, infermieri, fisioterapisti, educatori e psicologi. La partecipazione è libera e prevede il rilascio di crediti formativi ECM per tutte le figure professionali aventi diritto oltre agli assistenti sociali di regione Lombardia.

Residenza Anni Azzurri San Sisto
La Residenza San Sisto di Bergamo può ospitare fino a 120 anziani con diversi livelli di non-autosufficienza parziale e totale, per un’offerta di servizi dedicati alla salute e al benessere degli ospiti a 360°. La struttura è suddivisa in nuclei da 20 ospiti, e ogni nucleo porta il nome di un quartiere di Bergamo. Al suo interno, per il benessere di tutti gli ospiti, è garantito un lavoro di assistenza e cura svolto da un’equipe multi professionale, altamente qualificata e costantemente aggiornata, che opera sulla base di un Piano di Assistenza Individualizzato, elaborato anche in collaborazione con i familiari, sempre flessibile e adattabile a variazioni del contesto, differenti da caso a caso.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.