Quantcast
Sei anni senza Marco Simoncelli, il campione per sempre legato a Bergamo - BergamoNews
Il ricordo

Sei anni senza Marco Simoncelli, il campione per sempre legato a Bergamo fotogallery

Il 23 ottobre 2011 il pilota romagnolo perse la vita a 24 anni sul circuito di Sepang: a piangerlo ci fu anche Bagnatica, paese della fidanzata Kate

In pista era un fulmine, sempre con il gas al massimo. Fuori, tutti lo potevano riconoscere per quella sua chioma irreverente, folta e riccia. Ma c’era una caratteristica che rendeva unico e inimitabile Marco Simoncelli: quella sua innata simpatia, contagiosa come poche altre cose al mondo.

Ecco perché, quando il 23 ottobre di sei anni fa è morto in un tragico incidente durante la gara di Sepang – tra l’altro, su quel circuito che solo tre stagioni prima gli aveva regalato il titolo mondiale della classe 250 -, ha lasciato nel dolore più straziante non solo la famiglia, gli amici più stretti e i colleghi, ma anche ogni fan e ogni persona che l’aveva conosciuto in tv, sui giornali o con un video sui social.

In Malesia, a Sepang, la sua ultima avventura in sella alla Honda bianca numero 58.

Simoncelli era molto legato a Bergamo per un motivo semplicissimo: la fidanzata Kate Fretti, compagna di una vita, è originaria di Bagnatica. Per anni, perima di quel tragico incidente, i due sono stati pendolari per amore, vivendo tra Coriano (residenza della famiglia Simoncelli) e la Bergamasca.

Marco Simoncelli

Oggi Kate si è trasferita stabilmente in Romagna, vicina ai cari di Marco, in quella casa che nel 2011 era in costruzione e che oggi avrebbe dovuto essere il nido d’amore della ragazza di Bagnatica e del campioncino riccioluto.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI