Tutti i dati

Referendum, la diretta: affluenza lombarda al 38%, in Bergamasca al 45%; i sì al 95%

sito ufficiale della Regione annuncia che ancora non si sono completare le operazioni di scrutinio perché “sono emerse delle criticità tecniche nella fase di riversamento dei dati di alcune realtà”.

Alle 23 si sono chiuse le urne e i giochi sono chiusi per il referendum sull’autonomia della regione Lombardia. Ricordiamo che alle 19 aveva votato il 31% dei lombardi e il 39 per cento dei bergamaschi che hanno registrato la più alta presenza ai seggi.

Bergamonews segue in diretta e vi aggiorna in due modi (almeno). Qui pubblicheremo gli sviluppi man mano con i dati dell’affluenza definitiva e poi quelli dei risultati. In altri articoli e in diretta dal Pirellone gli interventi video.

Ore 9

Alessandro Sorte, assessore regionale,comunica che in Bergamasca si è sfiorato il 46% dei votanti, un picco rispetto al resto della Lombardia

Ore 8

“Al momento i risultati riguardano il 95% delle voting machine e l’affluenza è pari al 37,07%, il sì raccoglie il 95,3%”

Ore 7

Il ministro bergamasco Maurizio Martina in un’intervista a La Repubblica commenta i dati: “Per quanto riguarda la Lombardia parlerei di una sconfitta. Nello specifico, di una sconfitta di Maroni. Che il 22 agosto, in una intervista, diceva testualmente che ‘l’asticella del successo è fissata al 51%’, poi l’ha abbassata al 34. Resta il fatto che la maggioranza dei lombardi ha ignorato le sue sirene e non ha creduto alla propaganda leghista sul residuo fiscale. Le materie fiscali — e anche altre, come la sicurezza — non sono e non possono essere materia di trattativa né con il Veneto, né con la Lombardia e neanche con l’Emilia Romagna. Non lo dico io: lo dice la Costituzione, con gli articoli 116 e 117 che indicano chiaramente gli ambiti su cui ci può essere una diversa distribuzione delle competenze”.

Ore 3:

Il sito ufficiale della Regione annuncia che ancora non si sono completare le operazioni di scrutinio perché “sono emerse delle criticità tecniche nella fase di riversamento dei dati di alcune realtà”. L’affluenza, spiega il Pirellone, oscilla tra il 38 e il 39 per cento e i sì sono al 95 per cento. Infine il sito regionale annuncia che i dati completi verranno resi noti nella giornata di lunedì.

Ore 1.25

Ancora i dati sull’affluenza non arrivano. invece il sito istituzionale della Regione Lombardia dà i sì al 95% dopo lo scrutinio dell’80% delle schede. Precisamente: Voting Machine scrutinate: 81%
SI’ : 95,52%
NO : 3,72%
Schede Bianche: 0,76%

Ore 00.52

Ancora non ci sono i dati sull’affluenza. Il sito della Regione Lombardia che aggiorna via via i numeri è bloccato.

Ore 00.31

Maroni: entro due settimane chiederemo un incontro al Governo Gentiloni e formeremo la squadra

Ore 00.30

E Gori, dagli studi di Mentana risponde a Maroni: “Io mi sono portato avanti e sono già a Roma”

Ore 00.20

Maroni: “Ho chiamato ieri Gori e gli ho detto che chiusa la campagna elettorale gli riconfermerò la disponibilità a inserirlo nella squadra per trattare col governo sull’autonomia della Lombardia. Se mi chiedessero chi voglio con me direi Gori. Sala oggi non è neanche andato a votare….”

Ore 00.15

Ancora Maroni: “Non è stato il referendum di Maroni o della Lega. È stato il referendum dei Lombardi. E sono felice che ci sia stata una grande adesione nonostante in Lombardia il tema di autonomia non sia forte come in Veneto”

Ore 00.10

Le priezioni, dice Maroni, danno i sì al 95%

Ore 00.5

Maroni: “La proiezione adesso è superiore al 40%. Non faccio la competizione con Luca Zaia, sono felice che lui abbia superato il 50% e sono felice che abbia superato la regione lombardia. La nostra affluenza è circa 3 milioni di lombardi e mettendoli insieme a quelli di Zaia fanno una forza straordinaria. Abbiamo superato di molto la mia previsione e per questo ne sono soddisfatto molto”

Ore 24

Maroni: “Al momento ho un terzo dei dati sull’affluenza e non mi esprimo. Un sistema complicato e complesso che ha coinvolto tante persone, abbiamo avuto delle criticità, ma sono state tutte risolte. E il sistema elettronico ha funzionato. E’ la prima volta che viene utilizzato e ha funzionato, i temuti hacker non si sono visti. Primo risultato importante di questo referendum. Chiederò a Minniti di usare il nostro sistema politico nelle prossime elezioni. Lasceremo i tablet alle scuole cosicché posano utilizzarlo come strumento didattico”

Ore 23.57

Al Pirellone sta arrivando il governatore Roberto Maroni

Ore 23.43

Primi dati dell’affluenza, non dal sito ma dal comune stesso: a Bergamo il 36,16%

affluenza bergamo referendum

Ore 23.25

Dal Veneto invece, dove il voto era ancora con la scheda di carta e la matita, arrivano i primi dati: sembra che abbia votato il 60%

Ore 23.23

Il sito dei dati della Regione Lombardia non dà alcuna informazione sull’affluenza

Ore 23.06: 

il sindaco di Bergamo Giorgio Gori è in diretta su La7 da Enrico Mentana

Ore 23.05 

lega referendum

Gianni Fava: “E’ una grande prova per un referendum non nato dallo Stato. Voto elettronico come grande componente di modernità. Quasi il 32%, quasi il 2 milioni e mezzo di elettori. Gran parte degli obiettivi che ci eravamo prefissati sono stati raggiunti. Io sono personalmente molto soddisfatto. Il referendum più significativo degli ultimi tempi”

Ore 23.04

Giulio Gallera: “Il voto è andato bene, nonostante le preoccupazioni dei sindaci. Ci sono stati tutti molto vicini. E’ un dato estremamente significativo, non pensavamo ad una partecipazione così elevata. E’ un risultato altissimo, segno della consapevolezza del nostro popolo. In alcuni comuni è stato superato il 50% come nelle bergamasca e nel bresciano. E’ una fotografia importante del consenso ampio da parte dei cittadini. E’ segno che non è un tema legato solo ad un’area politica. Un messaggio recepito. Questo tour che abbiamo compiuto e la sfida che abbiamo voluto giocare è stata sicuramente vinta”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI