Quantcast
Segna all'Atalanta, ma non esulta: "Per la giornalista uccisa a Malta" - BergamoNews
Al mapei stadium

Segna all’Atalanta, ma non esulta: “Per la giornalista uccisa a Malta”

Il gesto dell'attaccannte dell'Apollon è stato fatto per omaggiare la memoria della giornalista Daphne Caruana

La rete realizzata da Andrè Schembri giovedì sera all’Atalanta, nella terza giornata della fase a gironi dell’Europa League, è uno dei rarissimi gol di origine maltese visti in una competizione europea. Quel momento che doveva essere di massima gioia per l’attaccante dell’Apollon Limassol, però, è stato vissuto con compostezza.

Niente felicità, niente grida, niente sorrisi.

Schembri, dopo aver battuto Berisha con un colpo di testa preciso preciso, per la momentanea rete dell’1-1, si è rifiutato di esultare: “Non mi sembrava giusto festeggiare dopo quello che è successo a Malta” ha spiegato sulla propria pagina Facebook.

Il gesto dell’attaccannte dell’Apollon è stato fatto per omaggiare la memoria della giornalista Daphne Caruana uccisa a Malta lunedì scorso.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI