BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cucina

Informazione Pubblicitaria

Heinz Beck, il duro chef della TV, ammalia gli ospiti di Astino foto

Nella serata di sabato 14 ottobre la superstar è stato lo chef Heinz Beck: tedesco d'origine e ora stabilitosi in Italia con il suo ristorante "La Pergola" a Roma, per cui ha guadagnato, nel 2001, due stelle Michelin, per poi ottenerne un'altra quattro anni dopo.

“L’eccellenza è servita”. Lo slogan di Astino nel Gusto è stato all’altezza della realtà. L’evento gastronomico dell’anno è iniziato venerdì 13 e fino a domenica 15 ospiterà il meglio della cucina e della produzione gastronomica della Lombardia Orientale oltre ad alcuni fra i più celebri chef italiani in occasione del G7 dell’Agricoltura.

Astino nel gusto, Heinz Beck

Nella serata di sabato 14 ottobre la superstar è stato lo chef Heinz Beck:  tedesco d’origine e ora stabilitosi in Italia con il suo ristorante “La Pergola” a Roma, per cui ha guadagnato, nel 2001, due stelle Michelin, per poi ottenerne un’altra quattro anni dopo. “Ho impiegato tre anni a ragionare da italiano e da cuoco e non più da pastry-chef tedesco”, confessa lo chef. E c’è riuscito. Oggi guida anche una mezza dozzina di ristoranti in giro per il mondo.

Con la sua simpatia e disponibilità – una sorpresa per chi, come me, conosceva solo la sua facciata da “duro” nel programma Tv Masterchef – ha ammaliato il pubblico con lo Show Cooking allestito in una delle affascinanti sale del Monastero di Astino, mostrando il back stage di uno dei suoi piatti più famosi: “Fontana o Pomodoro?”, composto da pomodoro, tonno fresco, semi di chia, capperi e chinoa soffiata.

Astino nel gusto, Heinz Beck

Una vera opera d’arte. D’altronde l’intento dello chef era ricreare a livello visivo il famoso taglio su tela rosso sangue dell’artista Lucio Fontana: la pellicola creata dalla buccia del pomodoro, sapientemente tagliata in diretta da Beck, aveva l’intento di riproporre la famosa opera d’arte. Ma dietro l’aspetto estetico e artistico c’è molto altro: una filosofia di vita e un attenzione alle materie prime che dice molto dello stile culinario dello chef stellato.

“Il mio piatto ha l’intento di comunicare un forte messaggio contro lo spreco alimentare. Infatti abbiamo usato tutte le componenti del pomodoro: dai semi alla buccia, per dire no allo spreco utilizzando tutto della materia prima. Quando ho pensato a creare questo piatto volevo trovare un ingrediente che accomunasse tutta la cucina italiana: quale scelta migliore se non il pomodoro?”

Lo chef stellato si è dedicato per tutta la serata ai suoi fan, spiegando nei dettagli il piatto, concedendo selfie e battute spiritose e dando consigli ai giovani aspiranti chef che si presentavano a lui. “Per fare questo mestiere ci vuole tanta passione. Se non siete appassionati non fatelo: è un lavoro che richiede molto impegno e l’amore è una componente che non può mancare. Amore per il cibo, amore in quello che fai, amore per il cliente. Quando sei un grande chef devi pensare che il tuo dovere è dare un po’ di gioia quotidiana a chi viene a mangiare i tuoi piatti, non pensando a sé stessi, ma dando tutto il tuo impegno per portare felicità.”

Astino nel gusto, Heinz Beck

La serata è stata un successo. Un viaggio culinario assolutamente da consigliare: 17 isole gastronomiche da esplorare e da assaggiare con il fedelissimo passaporto di “Astino nel gusto” sempre in tasca. Infatti, oltre allo chef Heinz Beck erano presenti pizzaioli, pasticceri, maestri panificatori, produttori e vignaioli individuati fra i più rappresentativi del territorio compreso fra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, per celebrare i nostri migliori prodotti.

Astino nel gusto, Heinz Beck

La manifestazione Astino nel gusto chiuderà in bellezza domenica 15 ottobre con gli chef – attesissimi- Carlo Cracco, Antonino Cannavacciuolo e Enrico e Roberto Cerea che, di certo, sapranno servire un dolce tocco finale ad un weekend all’insegna dell’alta cucina.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.