Quantcast
"Divenire. Pigmalione", al G7 il vino che rende omaggio a Donizetti - BergamoNews
L'omaggio

“Divenire. Pigmalione”, al G7 il vino che rende omaggio a Donizetti

Ci sono anche Gaetano Donizetti e il Pinot Nero della Cantina Le Corne di Grumello del Monte al G7 dell’agricoltura in corso a Bergamo.

Ci sono anche Gaetano Donizetti e il Pinot Nero della Cantina Le Corne di Grumello del Monte al G7 dell’agricoltura in corso a Bergamo.

Il Comune di Bergamo ha infatti scelto “Divenire. Pigmalione” – prima riserva di Pinot Nero imbottigliata dalla Cantina le Corne e dedicata al progetto #donizetti200 – come omaggio ai sette ministri e alle delegazioni per rappresentare due valori fondamentali della città: Gaetano Donizetti e la sua terra, in un connubio perfetto fra la vocazione culturale e territoriale, fortemente radicata nella bergamasca.

La Cantina Le Corne – azienda agricola con la vigna a corpo unico più estesa della provincia di Bergamo, orientata alla riqualificazione del territorio e alla produzione di vino nella cornice della coltivazione biologica – ha così preparato per l’importante incontro istituzionale un numero limitato di magnum in astucci lignei lavorati a mano. “Divenire. Pigmalione” è l’etichetta 2017 abbinata appunto alla prima Opera di Donizetti “Pigmalione”; come Ambasciatore di Donizetti, la Cantina accompagnerà annualmente con una serie limitata, la messa in scena nei prossimi anni delle opere che compiono duecento anni dal loro debutto (sino al 1843/2043).
Un binomio, fra il vino del territorio e la musica di Donizetti, che rappresenta al meglio l’indole bergamasca, la laboriosità incessante e quasi “disperata” come quella di Donizetti che scrisse in vita circa 70 opere, oltre al senso di novità e di rinnovamento continuo che caratterizza il mondo della musica e anche quello della vigna, del vino.

Le Corne. Un vino dedicato ai 200 anni della prima opera scritta da Gaetano Donizetti: “Oggi il vino Pinot nero rappresenta, in quel di Bergamo, un’alternativa ai “tagli bordolesi” che tanto hanno sostenuto lo sviluppo enologico di questa terra. La lungimiranza del titolare, che 10 anni fa decise di piantare a Grumello del Monte questo vitigno ci permette oggi di produrre un “nettare” singolare; capace di risvegliare sensazioni nascoste e sopite nel tempo e nella monotonia della vita d’oggi!Prodotto senza chimica, lentamente, solo l’intelletto umano e la pazienza di saper attendere.

Un vino irruento e scontroso nella sua giovinezza, sfrontato e irriverente; non si concede mai a coloro che non lo sanno ascoltare, a coloro che non sanno percepire la sua profondità, a coloro che non sanno attendere! Come un’opera di Donizetti mai delude, la sua acidità unita alle note fruttate e minerali sa solleticare il palato predisponendo la nostra mente a piacevoli pensieri, sempre garantendo un crescendo sensuale e trascinante” (Massimo Gigola, enologo di Le Corne).

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI