BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Skyway Cocktail 2017, è dell’arzaghese Marvin il miglior drink a base di Genepy foto

Il ragazzo di Arzago, laureato in Ingegneria edile, ha sbaragliato la concorrenza con una preparazione che prevedeva l'uso di frutti di bosco, menta selvatica , lime, miele di Tiglio, ginger beer, Grey Goose citron e st. Germain.

Si chiama “The wild boy” il cocktail dell’arzaghese Marvin Dondossola che ha sbaragliato la concorrenza di ben sessanta partecipanti al prestigioso contest Skyway Cocktail 2017 che si è tenuto nella suggestiva cornice di Punta Helbronner, nelle vicinanze di Courmayeur.

Presieduto da Ernesto Molteni presidente di ABI Professional – Associazione Barmen Italiani -, il contest, definito come “il più alto d’Europa”, per via dell’altitudine della location in cui si è svolto, 3466 metri sul livello del mare, prevedeva l’utilizzo come base per i drink del Genepy, il famigerato liquore alle erbe tipico della Valle d’Aosta, e il gin di montagna. Dopo un’accesa competizione con professionisti provenienti da tutta la penisola Dondossola è riuscito a spuntare il pass per le finali, dove si è confrontato con altri sei colleghi barman riuscendo a strappare la vittoria e il premio finale, un soggiorno in una meta europea e un tour in elicottero nelle suggestive zone del Monte Bianco.

Frutti di bosco, menta selvatica , lime, miele di Tiglio, ginger beer, Grey Goose citron, st. Germain e ovviamente il Genepy tra i principali componenti della creazione di Marvin, che hanno dato vita a un mix raffinato di ingredienti definito dallo stesso ragazzo “semplice per preparazione ma complesso per la varietà di profumi che presenta”.

Curiosa la scelta del nome del drink, The wild boy, che come spiega lo stesso Marvin è venuta ispirandosi al libro “Il ragazzo selvatico” di Paolo Cognetti, in cui la tematica della montagna, tanto cara al giovane di Arzago d’Adda, è il background principale, un po’ come avviene per il suo cocktail.

Una passione, quella del barman, che in Marvin Dondossola vive ormai da molti anni, da quando cioè, ha iniziato a lavorare in un piccolo bar di paese. Da li varie esperienze e studi, che lo hanno portato a girare tutto il nord Italia e la Sardegna, fino ad ottenere importanti collaborazioni con alcuni dei locali più “in” della Lombardia.

“Sono laureato in Ingegneria Edile – spiega Marvin – ho iniziato a fare questo lavoro appunto per pagarmi gli studi. Una volta laureato ho capito che la mia vera strada è questa e quindi mi sono buttato e mi sono rimboccato le maniche; sono felice del mio percorso, che mi ha portato davvero tante soddisfazioni”.

Sui progetti futuri il vincitore del concorso Skyway Cocktail 2017 invece spiega: “Sono una persona molto ambiziosa, il mio sogno sarebbe di tentare un’esperienza a New York. Devo ancora organizzare il tutto ma sicuramente è tra i miei progetti.”

Infine un ringraziamento speciale al celebre Ezio Falconi, suo amico e maestro: “Vorrei ringraziare Ezio, per me oltre che un maestro è un punto di riferimento. È lui che mi ha invitato al contest ed è lui che mi ha supportato, non posso che dirgli grazie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.