BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mediaworld Italia, cambio al vertice: arriva Guido Monferrini

Il nuovo ceo succede a Joachim Rösges, quest'ultimo in Italia dal 2013 che ora, addirittura, lascia l’azienda

Svolta nella crisi di MediaWorld Italia e si spera che questo cambio possa venire a capo di una crisi profonda che attanaglia non solo la catena tedesca ma, in qualche misura, tutte le catene commerciali dell’elettronica.

Si attendeva un amministratore delegato tedesco, più volte si è sussurrato il nome di Jurisch Christian, cooptato nel consiglio di amministrazione lo scorso 27 aprile. Invece a Jurisch Christian è stato dato l’incarico, nel nuovo organigramma, di chief financial officer.

Il nuovo ceo è l’italiano Guido Monferrini che succede a Joachim Rösges, quest’ultimo in Italia dal 2013 che ora, addirittura, lascia l’azienda.
Monferrini ha esperienza nel settore retail europeo ed è già stato membro del management team di MediaWorld nel 2015 e nel 2016.

Gli altri manager del nuovo team sono: Marco Mazzanti, chief procurement officer , Giuseppe Cunetta, chief digital officer e Luca Bradaschia, finora regional manager MediaMarkt Spagna, nel ruolo di coo. Bradaschia sostituisce Mario de Pilla che è tornato in MediaMarktSaturn Germania.

Mediamarket spa, che controlla la catena di prodotti elettronici MediaWorld, ha chiuso il bilancio 2016 (al 30 settembre) con un fatturato di 2,05 miliardi (2,13 il precedente esercizio ), un Ebitda di 45 milioni (28,3) e utili per 15,1 milioni (-2 milioni nel 2015 e -13 milioni nel 2014). La società ha effettuato investimenti per 30 milioni e può contare su una rete di 115 negozi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.