BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zona della stazione, nel 2017 sedici arresti e mezzo chilo di droga sequestrata video

Intensificato durante l’anno l’operato della Polizia Locale nella zona del cosiddetto “quadrilatero” di via Bonomelli, Quarenghi, Paleocapa e San Giorgio

Intensificato durante l’anno l’operato della Polizia Locale nella zona del cosiddetto “quadrilatero” di via Bonomelli, Quarenghi, Paleocapa e San Giorgio, e in quella dei piazzali Marconi e degli Alpini: ciò ha portato a risultati decisamente positivi, con 16 arresti e 550 grammi di sostanze sequestrate durante le 1570 ore di presidio. A ciò si aggiunge l’aumento della percezione del senso di sicurezza, dovuto anche alla predisposizione di stalli di sosta dedicati nelle vie Moroni, Bonomelli e Quarenghi, che ha reso più visibile la presenza delle volanti della Polizia Locale.

polizia locale

Nel corso dell’anno alla via Bonomelli sono state 360 ore di presenza, presidi che hanno portato all’arresto di 6 cittadini, di cui 5 per detenzione ai fini di spaccio e uno per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Sono stati sequestrati più di 200 grammi di sostanze stupefacenti, 12 cellulari, un coltello e circa 1000 euro. 13 persone sono stare segnalate alla Prefettura per detenzione e consumo di sostanze stupefacenti per uso personale, altre 15 sono state deferite all’autorità giudiziaria: 10 per detenzione ai fini di spaccio, 3 per resistenza a pubblico ufficiale, 2 per inosservanza della normativa sugli stranieri.

Alle vie Quarenghi, Paleocapa e San Giorgio sono state dedicate complessivamente 290 ore, che hanno portato a 8 arresti per spaccio, 15 segnalazioni alla Prefettura per assunzione di sostanze stupefacenti, e al sequestro di 87 grammi di sostanze stupefacenti, 5 cellulari e circa 500 euro. Ben 30 persone sono state deferite all’autorità giudiziaria: 8 per spaccio, 8 per inosservanza della normativa sugli stranieri, 4 per impiego di manodopera clandestina, 3 per rissa, 2 per percosse e lesioni, 2 per possesso di documenti falsi, 1 per guida senza patente, 1 per vendita di alcolici a un minore, 1 per invasione di edificio.

920 ore di presenza sono state dedicate ai piazzali Marconi e degli Alpini, che hanno portato all’arresto di 2 persone (uno per spaccio e uno per spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza dell’ordine di espulsione), e al sequestro di 260 grammi di sostanze stupefacenti e di 3 cellulari. 3 persone sono state segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti, altre 10 sono state deferite all’autorità giudiziaria: 5 per inosservanza della normativa sugli stranieri, 2 per spaccio, 1 per ricettazione, 1 per possesso ingiustificato di grimaldello, 1 per violenza a pubblico ufficiale.

“Sono zone complicate ma l’attenzione c’è ed è continua: i problemi non ce li nascondiamo, ma anzi li affrontiamo e siamo fiduciosi di poter migliorare la situazione. L’attenzione alla zona, che non è mai venuta meno, è stata intensificata negli scorsi mesi, e ha portato i suoi frutti” afferma il Vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Sergio Gandi, “Ringrazio davvero le tutte le Forze dell’Ordine, la Prefettura, la Questura e la Polizia Locale per la loro attività quotidiana, per il loro impegno e per il lavoro coordinato che sta dando i suoi frutti. Ricordo inoltre che prossimamente si terrà un incontro con i rappresentanti dei comitati di zona per fare il punto della situazione, proprio in ottica di continuare questo processo di collaborazione”.

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.