BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Samp, Apollon, Bologna, Verona, Udinese: l’Atalanta a ottobre si gioca un pezzo di stagione

Tra Europa League e Serie A i nerazzurri hanno la possibilità di mettere in saccoccia punti pesantissimi contro avversarie tutte alla portata

L’ha detto anche Gasperini: “Il prossimo mini-ciclo di sette gare sarà un’occasione per qualificarci in Europa e migliorare la classifica in campionato”. Il mister è andato anche oltre, analizzando pure i primi match di novembre. Noi, invece, ci fermiamo al solo mese di ottobre, quello che mette l’Atalanta di fronte a cinque match abbordabili (sulla carta) che potrebbero dare la svolta alla stagione.

Come successo un anno fa.

Si parte domenica con la trasferta di Genova, con la Samp. Una partita tutt’altro che facile ma non impossibile, soprattutto per i nerazzurri che contro la Juventus hanno dimostrato di essere quella squadra quadrata e cinica che nella scorsa stagione ha fermato non solo i bianconeri, ma anche Roma, Napoli e Inter.

Poi l’Europa League, con l’impegno di Reggio Emilia che può regalare all’Atalanta tre punti che – se conquistati – sarebbero più pesanti che mai e che porterebbero i nerazzurri a quota 7 e a un passo dalla qualificazione ai sedicesimi di finale di febbraio.

Contemporaneamente Everton e Lione si sfideranno in un match che avrà – per loro – un sapore molto simile a quello di un “dentro o fuori”.

Poi sotto con la Serie A, di nuovo: Bologna ed Hellas Verona in casa (il primo match domenica 22, il secondo mercoledì 25), per poi chiudere il mese di ottobre con la trasferta di Udine, in casa dell’ex Delneri.

Insomma, quattro settimane impegnative ma tutt’altro che proibitive per un’Atalanta che punta al colpo grosso.

C’è una stagione da far decollare, Gasperini lo sa bene.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.