BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Creattiva: è record di pubblico, 68mila visitatori in fiera

La 19ª edizione della kermesse di Promoberg ha chiuso infatti le quattro giornate alla Fiera di Bergamo registrando oltre 68mila ingressi (+10% rispetto al 2016), con un incremento delle presenze straniere

Più informazioni su

Dopo aver conquistato l’Italia, Bergamo Creattiva amplia i consensi anche a livello internazionale e ottiene il nuovo record di presenze. La 19ª edizione della kermesse di Promoberg ha chiuso infatti le quattro giornate alla Fiera di Bergamo registrando oltre 68mila ingressi (+10% rispetto al 2016), con un incremento delle presenze straniere, giunte in particolare dalla Svizzera e dalla Francia (in molti casi con pullman organizzati dalle stesse creative), ma anche da altri diversi paesi europei grazie ai voli che atterrano nel confinante aeroporto di Orio al Serio.

L’happening nazionalpopolare dedicato alle arti manuali si consolida quindi quale manifestazione di riferimento per il settore in Italia, e nel contempo conquista sempre maggiori fan anche fuori dai confini nazionali. Merito del particolare format, che sin dalla prima edizione abbina ad una straordinaria parte espositiva (sempre pronta a proporre le ultime novità e delle autentiche “chicche” per le amanti del “fai da te”), un ricco calendario di appuntamenti collaterali, tra laboratori, dimostrazioni e work shop (circa 1.300 appuntamenti) che fanno del pubblico il vero protagonista della manifestazione. A tutto ciò si sommano poi i “grandi eventi” di Creattiva, con protagonisti i temi più “caldi” delle arti manuali e/o creative note e amatissime dal grande pubblico, anche straniero.

Quest’anno riflettori puntati in particolare su: Show contest internazionale “365 Challenge Quilt Blocks… una Sfida lunga un Anno! “, organizzato da Promoberg, in collaborazione con Fantasy Quilt, che ha visto la partecipazione straordinaria di Kathryn Kerr, guest star arrivata appositamente dall’Australia; Fashion Half Marathon, che già al secondo appuntamento è diventato un concorso a livello nazionale; la giornata del 5 ottobre dedicata agli insegnanti, con sconti e corsi gratuiti offerti loro dalle imprese espositrici.

Kathryn Kerr è diventata famosa in tutto il mondo per aver lanciato nel 2016 una sfida davvero originale: realizzare in un anno un quilt matrimoniale (un quadrato con lato di oltre 2 metri), creando un blocco al giorno per tutti i 365 giorni dell’anno, pubblicando giornalmente in Facebook il tutto. La sfida è diventata presto un fenomeno mondiale, raccolta da quilter di oltre 40 nazioni: dall’Australia all’Indocina, dagli Stati Uniti all’Europa, dal Sud America al Qatar. Creattiva, in collaborazione con Fantasy Quilt, ha ospitato la Kerr (con il suo originale quilt) e allestito una mostra (curata da Liliana Soli) composta da 56 trapunte di altrettante quilter italiane ed internazionali.

Una giuria di esperte/i, con la Kerr in testa, ha premiato i lavori ritenuti più meritevoli, mentre il pubblico ha votato per quello che riteneva essere il quilt migliore.

Votazione della giuria:
1) Laura Armiraglio (Italia)
2) Gail H. Smith (USA)
3) Rosa Angela Savio (ITALIA)

Premio Kathryn Kerr a:
Irene Gimes (Usa) per “Quilt 365 Completo”
Maria Van Grinsven – Van Osh (Olanda per “Quilt 365 Small Quilt”

Anche il pubblico (moltissime le persone che hanno votato durante i quattro giorni della manifestazione) si è espresso in linea con la scelta della Kerr. Il nome più gettonato è stato ancora quello dell’americana IRENE GRIMES, giunta dalla cittadina di Hope Mills, nello stato del North Carolina (USA) a cui è andato il “The best of Show”, forse il premio più ambito dalle concorrenti, quello decretato dal pubblico di Creattiva.

Grande successo anche per la Fashion Half Marathon, concorso dedicato ai giovani stilisti emergenti, che già alla seconda edizione è diventato un evento a livello nazionale. L’obiettivo della FHM, è di mettere in contatto il mondo della scuola con quello del lavoro, dando l’opportunità ai giovani stilisti, ancora studenti o in cerca di impiego, di farsi notare dalle aziende della moda.

Gli Young fashion designer hanno dovuto ideare e realizzare nei primi tre giorni della manifestazione un abito in presa diretta confrontandosi con il “Romantic dark”, ovvero il tema scelto quest’anno dalla giuria. Il romantic dark è oscuro e misterioso, ma anche romantico e retrò. Dalla lontana epoca vittoriana un look ricercato, intrigante ed estremamente femminile in cui la donna è al centro di un conflitto tra bene e male. In finale i concorrenti hanno potuto utilizzare unicamente i materiali e le attrezzature messe a disposizione dallo sponsor tecnico e main sponsor JUKI. Il brand top player nella produzione di macchine ed impianti per il cucito industriale ha fornito ad ogni concorrente una postazione di lavoro attrezzata con i migliori prodotti professionali, macchina per cucire in primis.
Sia la tempistica che le condizioni hanno trasformato il concorso in una vera e propria “maratona” di moda creativa, chiamando i giovani designer a dare il massimo sotto l’occhio attento e curioso di giuria e pubblico. Il clou del concorso nella giornata finale di Creattiva, domenica 8 ottobre, con la sfilata in passerella dei capi e la proclamazione dei vincitori. Vista l’alta qualità dei capi, la giuria ha deciso di estendere il numero dei vincitori, rispetto ai classici tre. Ai vincitori premi in attrezzature e un corso di specializzazione per un controvalore complessivo di svariate migliaia di euro.

Classifica finale seconda edizione Fashion Half Marathon
Primo Premio: LANZANI SARA (Roma)
Secondo Premio (ex equo): SIANI ROBERTA (Brescia) e CONDELLO SHEILA (Bergamo)
Terzo Premio TERZI GLORIA (Bergamo)
Inseriti 2 quarti premi non previsti
Quarto Premio: GRISOLIA TERESA (Cosenza) e PEDRALI VERONICA (Brescia)
Premio della Critica (new entry): SCARINCI STELLA (Chieti)
Menzione Speciale dell’ISTITUTO DI MODA LUISA SCIVALES: ZANCHI NILDA HILDA (Bergamo)

Elenco completo finalisti:
AVITABILE JESSICA (TO), BELOMETTI ELISA (CO), BIONDELLI MARTA COSTANZA (BS), CARELLI ALBA (LO), COGI NOEMI (BG), CONDELLO SHEILA (BG), DINI GIACOMO (PG), GODDI GIULIA (NU), GRISOLIA TERESA (CS), LANZONI SARA (RM), LATERZA MARIA GRAZIA (MT), MARTINI SARA (BG), MINONZIO CAMILLA (LC), OSELE STEFANIA (MI), PEDRALI VERONICA (BS), RUTA VIRGINIA (PI), SCARINCI STELLA (CH), SIANI ROBERTA (BS), TERZI GLORIA (BG), UDINYIWE BECKY (MI), ZANCHI NILDA HILDA (BG)

“Dopo essere diventata la manifestazione leader in Italia nel suo settore, Creattiva si sta imponendo sempre di più anche all’estero – commenta Stefano Cristini, Direttore di Promoberg Fiera Bergamo -. Sono in aumento infatti gli espositori e i visitatori stranieri, questi ultimi provenienti in particolare dalle nazioni confinanti, anche se non mancano arrivi da tutta Europa grazie ai voli dell’aeroporto di Orio al Serio. Con oltre l’80% degli espositori arrivati da fuori provincia, e circa il 50% da fuori regione (+5% rispetto all’anno scorso), e dall’estero (venti imprese da nove paesi stranieri), Creattiva apporta ricadute molto positive al nostro territorio – sottolinea Cristini – sia per quanto concerne la promozione turistica, sia per dare lavoro a diverse categorie commerciali (Alberghi, B&B, mobilità e sistema turistico in generale). In aumento infatti il pubblico proveniente dalle zone più lontane dell’Italia e dall’estero: gente che si ferma per più giorni a Bergamo, per non perdersi nulla della manifestazione e visitare (spesso per la prima volta) i tesori della nostra città e della provincia”.

Quest’anno Creattiva ha ottenuto una grande visibilità a livello internazionale (online via social) grazie alla mostra dedicata alla sfida lanciata dalla Kerr, che, oltre alla prestigiosa presenza della quilter australiana, ha registrato anche la presenza di una trentina di partecipanti arrivate da ogni angolo del mondo – conclude Cristini -. Una mostra da noi fortemente voluta perché racchiude le caratteristiche che stanno alla base del successo di Creattiva: creatività, passione e condivisione”.

“Siamo molto soddisfatti anche per la Fashion Half Marathon – sottolinea Carlo Conte, Project Manager per Promoberg di Creattiva –, che abbiamo voluto estendere a livello nazionale per dare più opportunità ai giovani stilisti e nel contempo elevare la qualità delle creazioni. La risposta da parte degli stilisti è stata molto buona, e i 21 selezionati per la finale, arrivati da ogni parte del Paese, hanno messo in difficoltà la giuria, perché la qualità e la fantasia messa in campo sono state davvero di alto livello. Ora ci auguriamo che non solo i vincitori ma tutti i finalisti abbiamo la possibilità di entrare in contatto con le aziende del settore, per portare in alto il Made in Italy nel mondo. Questa iniziativa, così come altre messe in campo nelle nostre manifestazioni, vuole mettere in relazione il mondo della scuola con quello del lavoro, per dare risposte alle esigenze di entrambi i settori. Sempre nell’ottica di trasmettere saperi e dare opportunità agli studenti – continua Conte – è stata accolta molto bene anche l’iniziativa dedicata agli insegnanti, in occasione del “World Teachers’ Day (Giornata Mondiale degli Insegnanti, il 5 ottobre) proclamata dall’Unesco. Oltre ad offrire a tutti gli insegnanti un gadget ricordo dell’evento, Creattiva ha offerto loro una serie di corsi gratuiti in cui sono state insegnate tecniche di manipolazione creative, adatte allo svolgimento presso gli istituti scolastici di primo grado. In questo modo gli insegnanti potranno trasmettere ai propri studenti tecniche e arti manuali nuove, a tutto beneficio delle nuove generazioni”.

Sempre in tema di sinergia tra scuola-lavoro, merita di essere citato l’ottimo contributo dato da alcuni studenti dell’Istituto Caniana di Bergamo, che durante Creattiva hanno scattato migliaia di foto ed effettuato ore e ore di riprese ad uso e consumo dell’organizzazione e dei media. I giovani studenti hanno espresso tutta la soddisfazione per un’esperienza sul campo molto importante, che, grazie al contributo dei professionisti presenti alla manifestazione, traduce nel migliore dei modi la teoria in pratica.

Pochi giorni e alla Fiera di Bergamo sarà la volta di Alta Quota, la kermesse di Promoberg a ingresso gratuito che porta in città i tanti volti di una montagna da vivere tutto l’anno. Appuntamento da venerdì 13 a domenica 15 ottobre. Info: www.promoberg.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.