BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Intascava cauzioni e poi spariva: preso truffatore degli affitti, l’agenzia era a Morengo

I carabinieri della stazione di Vimercate hanno arrestato per truffa G.B., 54enne titolare di una società con sede nella Bassa Bergamasca

Più informazioni su

Intascava cauzioni per l’affitto di abitazioni che in realtà erano in vendita, poi spariva nel nulla. I carabinieri della stazione di Vimercate (Monza e Brianza) hanno arrestato in flagranza di reato G.B., 54enne titolare di una società con sede a Morengo, nella Bassa Bergamasca (anche se dal timbro sulle copie delle proposte di locazione risulta a Cologno al Serio).

L’uomo è stato incastrato nei giorni scorsi grazie alla complicità di una delle sue vittime, che ha notato su un sito l’annuncio di un appartamento in affitto a Bellusco e ha preso appuntamento per visionarlo. Aveva però contattato anche i militari, che sono intervenuti e hanno arrestato il 54enne mentre stava facendo firmare al giovane un fasullo contratto di locazione e intascando il denaro contante richiesto come cauzione dei primi tre mesi di affitto.

Al termine del processo per direttissima il giudice ha convalidato l’arresto dell’uomo, rimesso in libertà senza misure cautelari. Incensurato, tra un paio di mesi in Aula dovrà rispondere del reato di truffa.

I carabinieri hanno ricostruito la tecnica che utilizzava. Il presunto truffatore veniva contattato o avvicinava lui stesso extracomunitari alla ricerca di una casa. Proponeva l’affitto di abitazioni a un costo ben più basso del reale valore. Case che, si è scoperto durante le indagini, spesso non erano sul mercato per essere affittate ma vendute.

Si faceva poi versare tre rate come cauzione e, spesso, aggiungeva le spese di agenzia. Una volta intascato il denaro spariva nel nulla ed evitava di rispondere al telefono. La visione degli appartamenti era possibile perché i proprietari, all’oscuro del raggiro in atto, gli consegnavano le chiavi credendo che fosse un vero agente immobiliare.

Le indagini dei carabinieri sono ancora in corso: potrebbero esserci altre vittime. Inoltre, il territorio su cui agiva il finto agente immobiliare è vasto e comprende le province di Bergamo, Milano e Monza Brianza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.