BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

BergamoScienza

Informazione Pubblicitaria

Prosegue BergamoScienza: gli eventi da giovedì 5 a lunedì 9 ottobre

Prosegue la XV edizione di BergamoScienza, che continuerà sino al 15 ottobre. Ecco il programma degli eventi da giovedì 5 a lunedì 9 ottobre.

Più informazioni su

Prosegue la XV edizione di BergamoScienza, che continuerà sino al 15 ottobre. Ecco il programma degli eventi da giovedì 5 a lunedì 9 ottobre.

Giovedì 5 ottobre
Si parte con due appuntamenti pensati per i più giovani.
Alle 11 all’Auditorium in piazza della Libertà, in collaborazione con il G7 dell’agricoltura, si terrà la conferenza “Alimentazione e Fake News. Educazione fin dai banchi di scuola”, per scoprire come le notizie false sull’alimentazione che circolano in rete rischiano di influenzare non solo i comportamenti e le scelte a tavola, ma anche la salute. Antonio Moschetta, ricercatore Airc e ordinario Medicina Interna Università degli Studi Aldo Moro di Bari, il direttore generale Airc Niccolò Contucci e il divulgatore scientifico Massimo Temporelli daranno al pubblico spunti e suggerimenti per imparare a riconoscere le “bufale” e le informazioni false su questo tema, veicolate in particolare sui social network.
Alle 17 nell’ex chiesa della Maddalena si affronterà il delicato tema della sicurezza stradale nella conferenza “Test driver. Prevenire gli incidenti stradali da alcol e droghe: drivingskills for life”. Per coinvolgere i ragazzi nella riflessione è attivo fino al 15 ottobre un laboratorio interattivo in cui, grazie alla realtà virtuale e a speciali tute fornite da Ford che simulano gli effetti delle sostanze alcoliche e stupefacenti sulla percezione della realtà, potranno sperimentare il rischio mortale di guidare veicoli sotto la loro influenza.

Venerdì 6 ottobre
La serata sarà completamente dedicata allo spettacolo della scienza con due eventi imperdibili.
Alle 20.30 al teatro Sociale andrà in scena l’opera “Ettore Majorana. Cronaca di infinite scomparse”, una co-produzione del teatro Sociale di Como e della Fondazione Donizetti, che ripercorre uno dei misteri irrisolti della storia italiana a quasi 80 anni dall’inspiegabile scomparsa del geniale fisico italiano. Il libretto è di Stefano Simone Pintor su musiche di Roberto Vetrano.
Alle 21 all’Auditorium in piazzale della Libertà la conferenza/spettacolo “Tutte le stelle del rock”, organizzata dall’Inaf Osservatorio Astronomico di Brera, svelerà il fine e fitto intreccio che lega il Rock ‘n’ Roll all’astronomia.

Sabato 7 ottobre
Sarà una giornata ricca di appuntamenti per riflettere.
Al teatro Donizetti, alle 9.30, con il direttore dell’istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani Giuseppe Ippolito si parlerà di “Epidemie: rischi globali in un mondo interconnesso”.
Alla stessa ora al BergamoScienceCenter, Grazia Todeschini della Swansea University, nell’incontro “L’energia degli oceani” farà luce sull’energia ricavabile dalle maree e sulle possibilità di sfruttamento di questa preziosa fonte rinnovabile.
Si prosegue, alle 11, con la conferenza “I segreti dell’acqua”, per scoprire le oltre 30 caratteristiche uniche e inusuali di questo liquido solo a prima vista così semplice.
“Se nulla è scarto. Economia circolare e gestione dei rifiuti”. È il titolo dell’incontro che si terrà alle 11.30 al Teatro Donizetti con Edoardo Ronchi della Fondazione per lo sviluppo sostenibile.
Sempre al Donizetti alle 15 si scoprirà il James Webb Space Telescope, il più grande telescopio spaziale mai costruito, con uno dei suoi progettatori: Matthew Greenhouse della Nasa.
Alle 16 al BergamoScienceCenter Giulia Tamburrino dell’Università di Dundee spiegherà come informatici e fisici possono Simulare i meccanismi di azione dei farmaci.
L’esperto di prevenzione delle infezioni e sicurezza dei pazienti che collabora con l’Organizzazione Mondiale della Sanità Didier Pittet e Thierry Crouzet, scrittore che ne ha documentato le ricerche, rifletteranno – alle 17 al teatro Donizetti – su come un gesto apparentemente così semplice e abitudinario come lavarsi le mani abbia in realtà un’importanza vitale nella prevenzione di molteplici patologie.
Alle 17 in Sala Viscontea (città alta) l’entomologo e agronomo Marco Boriani racconterà le “Malattie delle piante e insetti nella storia d’Italia”.
Sabato 7 ottobre alle 18 all’Auditoruim Massimo Della Valle, direttore dell’Inaf – Osservatorio astronomico di Capodimonte, illustrerà le scoperte dei “nuovi mondi extraterrestri” avvistati da satelliti in orbita e da grandi telescopi.
La giornata si conclude al teatro Donizetti alle 21 con la tavola rotonda “La salute è un diritto” con il medico e membro dell’istituto superiore di sanità Giuseppe Remuzzi, Kathryn Pritchard responsabile per il programma “Equipping Christian Leadership in an Age of Science” della University of Durham, Carlo Alberto Redi, dell’Università di Pavia e Naomi Lee, della School of Medicine and Public Health di New Castle (Australia).

Domenica 8 ottobre
Al teatro Donizetti alle 9.30 Wendy Suzuki, docente di scienze neurali e psicologia alla New York University, renderà noti i benefici dell’attività fisica sulle nostre funzioni cognitive quali umore, memoria e attenzione nell’incontro “Fare sport allena il cervello?”.
Alle 11.30 seguirà l’incontro con Patrizia Caraveo, astrofisica dell’Inaf e direttrice dell’Istituto di astrofisica spaziale e fisica cosmica di Milano, per comprendere il comportamento straordinario e imprevedibile dei più potenti acceleratori di particelle nel nostro Universo, conoscenza resa possibile dai telescopi spaziali.
Nel pomeriggio, alle 15, sempre al Donizetti si parlerà di “Intelligenza artificiale e videogiochi: avversaria o compagna di avventure?” con l’esperto Pier Luca Lanzi del Politecnico di Milano.
Quanto conta il cibo nella prevenzione e cura delle patologie tumorali? Franco Berrino, già direttore del dipartimento di medicina preventiva dell’istituto nazionale dei tumori di Milano, con Alessandro Piccinelli responsabile U.O. di Urologia alla Clinica Castelli, il direttore scientifico della Clinica Castelli Roberto Sacco e Laura Castoldi, chef di Cucina Naturale daranno la risposta nella conferenza “Food Power: il potere del cibo per prevenire e meglio curare il tumore alla prostata”, alla clinica Castelli.
Alle 15.30 si terrà la cerimonia di premiazione della quinta edizione del Meru Art*Science Award, nello Spazio Zero della GAMeC, che ospita l’opera video Solar Wind di Laurent Grasso.
Fino al 15 ottobre i visitatori della GAMeC potranno visitare l’esposizione fotografica “Contaminazioni Contemporanee, viaggio nell’immaginario sonoro contemporaneo”. In mostra gli scatti del fotografo Luciano Rossetti che ritraggono i volti che negli ultimi undici anni sono stati protagonisti dell’alleanza tra arte e scienza resa possibile dalla collaborazione tra BergamoScienza e la rassegna musicale Contaminazioni Contemporanee: da Michael Nyman ad ArvoPärt, da Stefano Bollani a Meredith Monk, da Keith Jarrett a Savina Yannatou e molti altri.
Alle 16 all’Auditorium con l’ingegnere informatico Luca Falsina di booking.com si andrà alla scoperta dei grandi colossi del web (come Booking.com e Amazon) che usiamo tutti i giorni fornendogli un’inimmaginabile mole di preziosissimi dati.
Alle 17, in collaborazione con il G7 dell’agricoltura, l’ex rettore dell’Università di Bergamo Stefano Paleari, oggi commissario di Alitalia, e Francesco Salamini, uno dei massimi esperti italiani nel campo delle biotecnologie applicate al settore agroalimentare, saranno protagonisti dell’incontro “Il futuro del cibo”.
Si termina alle 18.30 al liceo scientifico Mascheroni con la conferenza “Cacciatori di meteoriti” insieme a Daniele Gardiol dell’Inf Osservatorio Astrofisico di Torino.

Lunedì 9 ottobre
Alle 21, al teatro Donizetti, Rob Fergus, docente di scienze informatiche dell’Università di New York alla guida della ricerca sull’Intelligenza artificiale per Facebook a New York, aggiornerà il pubblico sugli ultimi sviluppi in quest’avanguardistico campo, indicando i limiti delle attuali tecniche e le sfide future nell’incontro “Macchine che imparano. Il futuro dell’Intelligenza artificiale”.

I laboratori
BergamoScienza dedica a bambini e ragazzi più di 100 laboratori interattivi. Fra i molti, per questo secondo weekend segnaliamo: per i più piccoli, dai 3 agli 8 anni, “Ma che strani materiali!”. Partendo dall’osservazione di oggetti che si trovano comunemente nelle nostre case i bambini potranno scoprirne le proprietà e inventarne nuovi utilizzi.
“Vita da formica” permetterà ai bimbi dai 6 ai 10 anni di conoscere la complessa vita di un formicaio, il comportamento e le abitudini di questi straordinari insetti sociali.
Al BergamoScienceCenter, nel laboratorio “Pilota un robot”, si potrà sviluppare una App per programmare un robot e farlo muovere, fermare davanti agli ostacoli e anche parlare.
Con “Numeri a colazione” la scienza non è mai stata così gustosa: maneggiando cibi e bevande si impareranno proporzioni e unità di misura, nonché gli elementi nutritivi di ciò che mangiamo a colazione.

Per chi arriverà a Bergamo nel fine settimana potrà anche visitare nella sala dell’ex Ateneo di Bergamo una mostra molto curiosa: “Si viaggia all’Insù. Alessandro Ferretti, l’ingegnere del progresso” dedicata al protagonista della progettazione di impianti di trasporto su dislivelli dalla fine dell’Ottocento agli anni Venti. Trai progetti anche la funicolare di Bergamo tra città alta e bassa e una rete tramviaria tra la stazione inferiore della funicolare e la città.
La mostra è ad ingresso libero e visitabile dalle 9.30 alle 18.00, fino a domenica 15 ottobre.

Gli appuntamenti sono a ingresso libero e il programma integrale è disponibile sul sito www.bergamoscienza.it dove sono aperte le prenotazioni.

BergamoScienza

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.