BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Schianto in scooter a Petosino: il 23enne Tahar muore dopo 4 giorni di agonia

È morto dopo quattro giorni di agonia Tahar Troudi, il 23enne di origine magrebina vittima di un incidente in scooter a Petosino

È morto dopo quattro giorni di agonia Tahar Troudi, il 23enne di origine magrebina vittima di un incidente in scooter a Petosino di Sorisole nel tardo pomeriggio di giovedì 28 settembre.

Erano circa le 18.30 quando il ragazzo, mentre percorreva via degli Assonica, la strada che collega Sorisole a Petosino, per cause ancora da chiarire ha perso il controllo del proprio mezzo: ha prima urtato un furgone Renault Kangoo ed è poi finito contro un muretto ai bordi della carreggiata.

Un impatto violento. Le condizioni del giovane sono parse subito disperate. Sul posto sono intervenute un’ambulanza e un’automedica: il personale medico del 118 ha prestato le prime cure al giovane e l’ha trasportato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo.

A nulla sono valsi i tentativi di salvarlo: Tahar è spirato poco prima delle 10 di lunedì 2 ottobre a causa della gravi lesioni riportate nell’incidente.

La notizia della morte del ragazzo ha provocato dolore e sgomento tra i familiari, mamma, papà e la sorella 22enne, con cui viveva in un appartamento in piazza Bottello, nonché tra gli abitanti di Sorisole.

Grande appassionato di palestra e attività fisica, Tahar era particolarmente conosciuto per la sua carriera calcistica a livello provinciale: giocava come attaccante e in questa stagione vestiva la maglia del San Giovanni Bianco. Dopo aver frequentato un centro di formazione professionale, lavorava come magazziniere per una cooperativa della sua zona.

Numerosi i messaggi di cordoglio pubblicati dagli amici sulla bacheca Facebook del 23enne, con ricordi legati alla sua giovane vita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.