BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Atalanta ferma Dybala e la Juve: Caldara, Cristante e Berisha firmano la rimonta fotogallery

Dopo Lione, un'altra impresa per gli uomini di Gasperini che recuperano una gara decisamente in salita. I bianconeri perdono la vetta

Più informazioni su

Dopo Lione, un’altra impresa per gli uomini di Gasperini che hanno recuperato una gara che sembrava decisamente in salita dopo le due reti messe a segno nel primo tempo da Bernardeschi (20′) e Higuain (23′). La squadra si prende gli applausi meritatissimi del Comunale e sale a quota 9 punti in classifica.

Per i nerazzurri la rimonta firmata da Caldara (30′), Cristante (21′ s.t.) e Berisha (che a una decina di minuti dal termine della gara ha respinto un rigore calciato da Dybala) ha il sapore della storia. La Signora ferma invece a 6 la sua striscia di vittorie di fila all’esordio, perdendo la vetta della classifica.

45′ FINE SECONDO TEMPO – Dopo 6′ di recupero l’arbitro Damato fischia la fine della gara. 

38′: Betancur carica il destro, Berisha blocca a terra. Il portiere albanese assoluto protagonista, riscatta l’errore in occasione del primo gol subito

37′: Dybala calcia debolmente dagli undici metri, Berisha respinge!

35′: calcio di punizione per la Juve. Petagna respinge (pare) con la spalla, ma l’arbitro e la VAR giudicano l’intervento da calcio di rigore

32′: cambio nelle fila ospiti. Al posto di un deludente Mandzukic entra Douglas Costa

25′: l’Atalanta è più viva che mai. Questa volta è Freuler ad andare alla conclusione dal limite dell’area, ma la mira difetta

21′ GOOOOOL! Splendido cross di Gomez sul quale si avventa Cristante che anticipa tutti e supera Buffon. Adesso è 2-2

17′: Bernardeschi tenta una conclusione al volo col sinistro, l’impatto col pallone non è però dei migliori e la palla finisce comodamente tra i guantoni di Berisha

11′: Dybala disegna un cross perfetto per la testa di Mandzukic che da pochi passi insacca, ma Damato annulla dopo aver consultato la VAR. Decisivo nello sviluppo dell’azione era stato un fallo di Liechsteiner su Gomez che viene così ammonito. Il punteggio rimane sull’1-2

10′: altro cambio per l’Atalanta. Esce Kurtic, entra Petagna

9′: si rivede la Juve. Higuain dal limite dell’area carica il destro, la palla sorvola la traversa

1′: inizia il secondo tempo. Subito un occasione per Hateboer che da buona posizione non inquadra lo specchio della porta

45′ FINE PRIMO TEMPO: dieci minuti di blackout, tra il 20′ e il 30′ sono costati cari all’Atalanta, finita sotto di due reti contro la Juventus. Ci pensa però Caldara, difensore con il vizio del gol, a rimettere i nerazzurri in pista. Bianconeri nel complesso superiori, ma la partita adesso è tornata in equilibrio

32′: primo cambio per Gasperini. Fuori Cornelius, al suo posto Ilicic

30′ GOOOOOL! Punizione dal limite. Gomez impegna Buffon che non trattiene, Caldara è al posto giusto nel momento giusto e mette dentro. Rete fotocopia a quella segnata da Bernardeschi

23′ GOL!  Il sinistro di Higuain manda la palla sotto l’incrocio dei pali. Atalanta nel pallone

20′ GOL! Tiro di Matuidi dalla distanza, Berisha respinge in maniera incerta e ne approfitta Berarndeschi che insacca da pochi passi

14′: sponda aerea di Mandzukic per Higuain che tutto solo in area conclude centralmente. Tutto facile per Berisha

13′: Dybala lancia Higuain che si avvia a tu per tu verso Berisha, Palomino recupera in tempo e devia il tiro dell’attaccante argentino in corner

10′: in queste prime battute di gioco la Juventus sembra godere di un maggior dominio a livello territoriale

3′: la prima conclusione verso lo specchio della porta porta proprio la firma di Bernardeschi, innescato da Dybala. Il mancino dell’esterno bianconero, da posizione leggermente defilata, viene facilmente neutralizzato da Berisha

1′: il match è cominciato. Atalanta che in attacco si affida a Cornelius, preferito a Petagna, supportato dal duo Kurtic-Gomez. Nella Juventus la novità è Bernardeschi, che prende il posto di Cuadrado sull’out di destra. In mediana Allegri dà fiducia al giovane Bentancur. Arbitra Damato

FORMAZIONI – ATALANTA (3-4-3): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Kurtić, Cornelius, Gomez JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Liechtsteiner, Rugani, Chiellini, Asamoah; Matuidi, Bentancur; Bernardeschi, Dybala, Mandzukic; Higuain

PRESENTAZIONE – La partita più attesa. Quella contro la prima della classe, quella per poter capire quanto manca ancora a questa Atalanta per competere alla pari contro le big del nostro campionato. A Bergamo arriva la Juventus di Massimiliano Allegri e Dybala. Fino ad ora a punteggio pieno, i bianconeri cercheranno allo stadio Atleti Azzurri d’Italia i tre punti necessari a riprendere il Napoli, vittorioso per 3-0 nell’anticipo della 7a giornata contro il Cagliari.

Presentare la squadra bianconera non ha senso: tutti ne conoscono le qualità, tecniche e mentali. Forte, compatta, veloce, completa in ogni reparto e con un’autentica furia in attacco che risponde al nome di Paulo Dybala. L’attaccante argentino, in un momento di forma strepitoso, segna gol a raffica e questa sera lancerà la sfida al collega argentino Papu Gomez. Due numeri ’10’ da lode.

Non sarà facile fermare la Vecchia Signora, anzi sarà molto complicato ma i calciatori nerazzurri cercheranno una nuova impresa dopo quella di Lione. Se la Juve non dovesse vincere, sarebbe il primo passo falso in questo campionato visto che nelle precedenti 6 gare ha sempre vinto realizzando 18 gol (10 messe a segno dal solo Dybala) subendone soltanto 3.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.