Quantcast
Torna "Fiumisicuri": sabato oltre 1.100 volontari impegnati in 12 Comuni - BergamoNews
L'iniziativa

Torna “Fiumisicuri”: sabato oltre 1.100 volontari impegnati in 12 Comuni

Come da prassi nelle ultime edizioni, su alcuni scenari l’intervento dei volontari sarà coadiuvato dai ragazzi delle scuole che ne partecipano attivamente, essendo questi momenti un’occasione per diffondere tra le giovani generazioni la conoscenza del territorio e delle criticità in termini di rischio e del ruolo della Protezione civile in materia di prevenzione.

Sabato 30 settembre si terrà “Fiumisicuri”, la campagna di prevenzione del rischio idrogeologico organizzata da Provincia di Bergamo in collaborazione con STER-Regione Lombardia, con le organizzazioni di protezione civile e le amministrazioni comunali. 

Oltre 1.100 volontari saranno impegnati dalle prime luci dell’alba nei lavori di pulizia di fiumi e torrenti in 14 distinti cantieri nel territorio di 12 comuni. Gran parte dei volontari impegnati appartengono all’Ana (Associazione nazionale alpini), che in occasione del 2° raggruppamento Lombardia-Emilia Romagna sono attesi a Scanzorosciate da venerdì 29 fino all’1 ottobre.

Circostanza che è stata colta al volo dagli organizzatori: “Grazie a i volontari ANA, grazie a SACBO (sponsor dell’iniziativa), al Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca per il prestito gratuito dei mezzi, grazie alla collaborazione fattiva delle organizzazioni di protezione civile, alle amministrazioni comunali interessate e all’importante coordinamento effettuato dagli uffici provinciali che hanno permesso di realizzare questa giornata senza precedenti. Auguro un buon lavoro agli oltre ‘Mille’ volontari che interverranno sui cantieri per liberare fiumi e torrenti da essenze e rifiuti che ostacolano il corretto deflusso delle acque”, dichiara il consigliere delegato Mauro Bonomelli. 

Sabato i volontari saranno all’opera a:

1. ALBANO SANT ALESSANDRO sul torrente Zerra;
2. ALZANO LOMBARDO / NEMBRO sul torrente Luio;
3. BREMBATE DI SOPRA / PONTE SAN PIETRO sul torrente Lesina;
4. CAPRINO BERGAMASCO sul torrente Sonna;
5. CARVICO sul torrente Grandone;
6. CIVIDATE AL PIANO sul Fiume Oglio;
7. COSTA VOLPINO sul torrente Valle Supine;
8. GROMO sul torrente Goglio;
9. SCANZOROSCIATE tre distinti interventi sul fiume Serio e sulle vallette Fiobbio e Gamborone;
10. TELGATE sul torrente Tirna;
11. TERNO D’ISOLA sul torrente Buliga;
12. VILLA DI SERIO canale scolmatore del fiume Serio.

In qualche caso le organizzazioni locali di protezione civile, oltre partecipare fattivamente all’intervento di sabato 30, avranno anche il compito di accogliere e scortare i colleghi volontari Alpini proveniente dalle altre province lombarde o dall’Emilia Romagna. Come da prassi nelle ultime edizioni, su alcuni scenari l’intervento dei volontari sarà coadiuvato dai ragazzi delle scuole che ne partecipano attivamente, essendo questi momenti un’occasione per diffondere tra le giovani generazioni la conoscenza del territorio e delle criticità in termini di rischio e del ruolo della Protezione civile in materia di prevenzione.

“Fiumi sicuri è il simbolo dell’alleanza tra istituzioni e società civile nel segno della prevenzione e del contrasto al dissesto idrogeologico. Ringraziamo uno ad uno i volontari sempre presenti sul territorio con il loro fondamentale lavoro”, conclude il presidente della Provincia Matteo Rossi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI