BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per una donna sempre in viaggio, Trussardi crea la borsa icona Gita Bag

L’attitudine italiana al viaggio. Quell’eleganza che è stile di vita, qualcosa che non cambia mai a qualsiasi latitudine. Il desiderio di avventura, quella necessità di scoprire, capire, conoscere che è la scintilla dell’intelligenza, della creatività e dell’operosità di Milano. Per la nuova collezione Primavera/Estate 2018 Trussardi riparte da Trussardi, dallo spirito innovatore che da sempre caratterizza il marchio e la famiglia che lo ha creato, per raccontare un mondo di stile contemporaneo.

I volumi sono ampi, come paracadute immaginari. Seta e organza si gonfiano su maniche e silhouette per poi stringersi avvolte da coulisse, cinghie e cinture. I disegni astratti di carlinghe d’aerei, memoria ed emblema di viaggi lontani, diventano decoro: pannelli di pelle, ritagliata e applicata, definiscono abiti, capispalla, bluse e pantaloni.
Come visti dall’alto, mimetizzati dalla distanza, prati immaginari di stampe floreali si stemperano come all’imbrunire del sole, a volte come se fosse notte. Le tute da aviatore, simbolo del volo, sono la silhouette cardine per creazioni completamente rinnovate che si ispirano allo spirito libero e intraprendente delle grandi donne viaggiatrici come Amelia Earhart.
La collezione maschile riprende questi messaggi rendendoli più leggeri, persino ironici. Le stampe sono il catalogo di volo di borchie e ricami che mimano aerei, stemmi e onorificenze aeronautiche. E il nylon croccante effetto paracadute diventa il tessuto cardine.

Sandali bassi con platform, cinghie e fibbie dorate si intervallano ai sabot con tacco alto e fibbie che si avvolgono alla caviglia.
La tradizione della pelle si rinnova per dare vita a accessori unici, espressione di un nuovo lusso contemporaneo come GITA BAG, la nuova borsa-icona di Trussardi. Il suo nome ricorda l’idea della gita fuori porta, rito famigliare del lifestyle italiano. Si tratta di un’avventura che non si nutre di spazi lontani ma di stile, tradizioni ed eleganze tutte italiane. Ricavata da un modello d’archivio, GITA BAG trasporta il classico nel contemporaneo con dettagli da pelletteria, forma compatta e un insieme di accessori che ricordano le targhe, le etichette e gli stemmi che si accumulano su una valigia dopo molti viaggi. GITA BAG verrà presentata in tre versioni, regular, medium e mini, e nelle varianti di colore e di pellami

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.