BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sindaco rimuove le bandiere di Cisl e Cgil, i sindacati: “Dov’è il Prefetto?”

L’Amministrazione di Fara Gera D’Adda alza il livello di scontro. Il Sindaco vuole soffocare la protesta democratica.

Il 29 agosto scorso Fp Cgil e Cisl Fp hanno dichiarato lo stato di agitazione del personale dipendente del Comune di Fara Gera d’Adda. Per comunicare alla popolazione le ragioni della protesta le Organizzazioni Sindacali hanno affisso la lettera inviata al Prefetto con le motivazioni e le bandiere Cgil e Cisl.

“Il Sindaco, invece di preoccuparsi del disagio dei propri dipendenti e cercare una soluzione al conflitto in atto, ha richiesto che le bandiere esposte fuori dal comune e nei pali antistanti vengano rimosse. Per questo motivo ha ordinato al Comandante di rimuoverle e scritto al Vice Prefetto che, secondo una sua interpretazione, avrebbe dato il via libera alla rimozione delle stesse – affermano Dino Pusceddu della Fp Cgil e Stefano Mongiello della Cisl Fp – . Per FP CGIL e CISL FP lo stato di agitazione, non avendo ricevuto alcuna risposta rispetto ai motivi dello stesso ovvero il mancato pagamento del premio di produttività, non è stato sospeso e non sarà sospeso fino al giorno in cui il personale non riceverà i soldi dovuti. Per questo le bandiere rimarranno finché i dipendenti non riceveranno i propri soldi; le bandiere sindacali inoltre sono state posizionate in modo da non arrecare intralcio alla segnaletica stradale ed alla viabilità, anche pedonale, e non creano pericolo alcuno; le bandiere sindacali non possono certamente essere confuse con le bandiere istituzionali ed è prassi per i comuni esporre anche altre bandiere in luoghi diversi rispetto al “pennone” istituzionale. Il Comune di Fara Gera d’Adda è il posto di lavoro dei propri dipendenti e abbiamo trattato tale luogo come tutti gli altri. È grave non che ci siano le bandiere ma che in un posto di lavoro pubblico si compiano degli abusi contro il personale. Le bandiere sono simbolo della protesta e servono a rendere partecipe della protesta i veri datori di lavoro ovvero i cittadini che hanno votato il sindaco pro tempore”.

“Il comportamento del Sindaco è un evidente, sprezzante e preoccupante tentativo di soffocare una protesta democraticamente intrapresa dai lavoratori del Comune di Fara Gera D’Adda – concludono i sindacalisti -. Le bandiere sindacali sono il simbolo di una Protesta Democratica e voce dei lavoratori. È quantomeno incomprensibile che in un Ente con poco personale e tante problematiche l’unica preoccupazione del Sindaco e della sua Giunta siano le bandiere delle Organizzazioni Sindacali. Ci chiediamo se per il Sindaco è un problema estetico o se gli interessi di più il colore delle bandiere rispetto al contenuto dei comunicati. Al Prefetto chiederemo un incontro sullo stato delle relazioni sindacali negli Enti perché per noi la priorità sono i servizi ed il benessere dei dipendenti e per altri sono le bandiere”.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.