Sabato 23 settembre

BG+, festa conclusiva per i giovani volontari dell’estate 2017

Sabato al Gate della Malpensata la consegna degli attestati seguita da buffet e dj-set

BG+, il ricco cartellone di proposte di volontariato estivo, si è concluso domenica con la Millegradini, che ha visto coinvolti una decina di giovani volontari in supporto all’organizzazione dell’importante manifestazione sportiva e sociale. Giunge quindi il momento di ringraziare i volontari: alle 18 di sabato 23 settembre al Gate della Malpensata l’Assessore alle Politiche Giovanili Maria Carolina Marchesi e il consigliere del CSV Michele Cerullo consegneranno ai giovani volontari gli attestati di partecipazione; verrà poi offerto un aperitivo e un dj-set. L’evento sarà anche l’occasione per i volontari e i referenti delle realtà sociali (educatori, operatori, volontari adulti) di condividere le testimonianze e riflettere intorno alle esperienze maturate durante la partecipazione a BG+.

Sono 138 i giovani dai 14 ai 25 anni che quest’estate hanno partecipato alle numerose attività presenti all’interno del progetto BG+, articolato nei filoni “I care my city” e “Volunteer experience”, promosse dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo in collaborazione con il Centro Servizi Bottega del Volontariato, il Consorzio Solco Città Aperta e l’impresa sociale HG80.
In questa terza edizione, BG+ ha visto la partecipazione di 99 ragazze e ragazzi all’interno di 11 quartieri della città. Molto eterogenee le attività, tutte dalla durata di pochi giorni e finalizzate al “prendersi cura” e alla “valorizzazione del bene comune”: piccoli interventi di manutenzione, cura di arredi urbani (tinteggiatura di panchine e ringhiere), animazione negli spazi giovanili, negli oratori, nei parchi, partecipazione all’organizzazione di eventi sempre affiancati da educatrici ed educatori professionali nei quartieri.
Sono invece 39 i giovani che hanno preso parte alle attività proposte dalle realtà sociali partner del progetto appartenenti a diverse aree tematiche: commercio equo e solidale, ambiente e cultura, fragilità, stranieri, minori, anziani.

Le realtà nelle quali i giovani hanno sperimentato servizio (con un minimo di 20 ore) insieme a operatori e volontari adulti sono: Associazione I colori del mondo – Cooperativa sociale Il Seme, Associazione Agathà Onlus, Casa Samaria, Cooperativa Famille, Cooperativa Impresa sociale Ruah- Scuola di italiano, Fondazione Carisma Casa di riposo Santa Maria Ausiliatrice, Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota”, Cooperativa L’Impronta.
Il progetto ha permesso alle associazioni di volontariato e alle realtà sociali in cui i giovani bergamaschi hanno svolto le attività di farsi conoscere proprio da un target, quello giovanile, che si è dimostrato, anche quest’anno, attento, curioso ed entusiasta nell’avvicinarsi alla dimensione del volontariato sociale, mettendosi in gioco e sviluppando nuove competenze.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI