"Chiedilo al prof": le risposte ai dubbi degli studenti con la rubrica di BGY - BergamoNews
Vincenzo cubelli

“Chiedilo al prof”: le risposte ai dubbi degli studenti con la rubrica di BGY

Le domande potranno essere inviate alla posta di redazione di BGY – Be Young ( redazione@bgyoung.it ) e verranno pubblicate in forma anonima sul nostro giornale con le risposte dell’esperto

Da oggi noi di BGY vogliamo non solo dare ai giovani l’opportunità di gridare forte quello che pensano, ma vogliamo dare anche l’occasione di poter capire di più di questi complicati anni grazie a rubriche tenute da esperti a cui fare domande e ricevere risposte. Le domande potranno essere inviate alla posta di redazione di BGY – Be Young ( redazione@bgyoung.it ) e verranno pubblicate in forma anonima sul nostro giornale con le risposte dell’esperto.

Abbiamo presentato l’angolo della psicologa, tenuto dalla dottoressa Claudia Pelizzoli (LEGGI QUI), e la rubrica “Young Chic” della nostra esperta di moda, Giulia Leggeri per consigli look, make-up o nail-art (LEGGI QUI). Ma i nostri esperti non finiscono qui, Vincezo Cubelli, docente di latino e greco del Liceo Classico Paolo Sarpi distaccato all’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, inaugura la rubrica “Dillo al prof.”

“Mi chiamo Vincenzo Cubelli, ho abbondantemente superato i 50, anche se mi ostino a credere di essere un ventenne con oltre trent’anni di esperienza. Esperienza che non finisco mai di acquisire. Uno dei miei supereroi preferiti è Sisifo: da un professore di latino e greco in un liceo classico non potevate che aspettarvi un personaggio del mito, anche se confesso che Capitan America mi è sempre stato molto simpatico. Sisifo dunque: ma chi era costui? Un gran peccatore, per lo più di superbia contro gli dei, costretto, una volta nell’aldilà, a trascinare un enorme masso sulla cima di una montagna. Il masso naturalmente rotola giù ogni volta e così Sisifo è costretto ad una fatica eterna. Eterna ma non vana, come sarebbe semplice credere: egli è il simbolo di una umanità che si sforza di adempiere al proprio dovere, pronta a riproporre il proprio sforzo in caso di insuccesso.
Insegnare per me è un po’ questo: cercare di riproporre, di ripropormi quando non riesco, quando i miei studenti non hanno capito; cercare di offrire strumenti, conoscenze, competenze perché ognuno riesca ad ordinare un po’ il mondo nel modo che gli riesce più congeniale, senza la pretesa di avere parole definitive. Ovviamente non sempre ci riesco, ed anche il mio sasso rotola giù. Allora riprovo.
E oggi i modi per provarci sono tanti: se una volta valeva solo quello che stava scritto sui libri di scuola, ai giorni nostri ci dicono che hanno valore non solo i saperi formali, ma anche quelli informali e non formali (è il linguaggio ufficiale per dire che anche ciò che si impara fuori dalla scuola ha un’importanza riconosciuta!). Allora, anche una rubrica può essere utile strumento per comunicare, per parlare ai ragazzi, accogliere le loro istanze, ascoltare i loro dubbi. Tra i quali la sfiducia in sé stessi, il timore di non essere accettati dai coetanei, la paura di non farcela. Nulla che non riguardi tutti noi insomma e che pertanto non può non interessarci. Un consulente scolastico dunque: non male! Specie ora che le scelte professionali mi hanno (momentaneamente) portato fuori dalle aule scolastiche, può essere un modo per mantenere i contatti con gli studenti. E per restare comunque sempre un po’ professore, ecco il primo compito- gioco: il testo nasconde almeno tre famose citazioni letterarie. Chi le indovina?”

leggi anche
  • Giulia leggeri
    Young Chic: i consigli di moda con la rubrica di BGY
  • Claudia pelizzoli
    L’angolo della psicologa, la prima rubrica di BGY: aspettiamo le vostre domande
  • Sara scurti
    B&B, Book and BGY: il libro che cerchi con la nostra rubrica
  • Chiedilo al prof.
    Matteo, 16anni e l’anno all’estero: cosa fare? Il consiglio del prof con BGY
  • La risposta
    “Matteo, parti! Siamo una generazione con il passaporto in tasca”
  • Maddalena boreatti
    BGY Bites: le risposte alle domande tabù dei giovani
  • Chiedilo al prof
    Scuola pubblica o privata? Il consiglio del prof
  • Chiedilo al prof
    Vacanze di Natale, è giusto riempire gli studenti di compiti a casa?
  • Chiedilo al prof.
    “Scuola, scuola delle mie brame: qual è la migliore del reame?”
  • La risposta
    Violenza sui prof: ma la scuola torni a insegnare a diventare uomini
  • Il commento
    Maestra insulta i poliziotti: e il suo ruolo educativo?
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it