BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pontida, Salvini lancia la sfida: “Da qui parte la marcia per cambiare il Paese”

Allo storico raduno del Carroccio il segretario federale annuncia le proprie promesse in caso di elezione a premier, a partire da maggiore libertà alle forze dell'ordine per garantire pulizia e sicurezza.

“Da oggi parte una lunga marcia per cambiare il Paese”: dal pratone di Pontida, dove per l’annuale raduno della Lega Nord sono arrivate circa 50mila persone, il segretario federale Matteo Salvini lancia la sua sfida per arrivare al Governo. 

Lo fa dal palco, dove per la prima volta nella storia non ha preso la parola Umberto Bossi, dietro lo slogan “Salvini premier”: un chiaro messaggio per le prossime elezioni politiche, promettendo che il prossimo anno tornerà a Pontida “con una Lega e un centrodestra al Governo, con l’Italia che riparte nel nome del lavoro, della sicurezza e soprattutto della democrazia”. 

Un obiettivo da raggiungere anche con le alleanze “serie e compatte”, in primis quella con Silvio Berlusconi con il quale potrebbe esserci presto un incontro, ma a una condizione: “Non voglio più vedere i poltronari di professione alla Alfano, sia chiaro a lui e alleati”.

Poi le promesse: “Mano libera a uomini e donne delle forze dell’ordine, per darci pulizia e sicurezza”, cancellazione delle leggi Mancino e Fiano e delle riforme a firma Pd come Legge Fornero, Jobs Act e Buona scuola. 

Qualche mugugno, in particolare dal presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, per il mancato discorso di Bossi: “Questo mi spiace, perché Pontida è Bossi – ha commentato il governatore – La decisione è stata presa dal segretario Matteo Salvini, ma per me Bossi a Pontida ha sempre diritto di parola”.

Altrettanto storico l’intervento dal palco del presidente della Liguria Giovanni Toti, primo esponente di un altro partito politico a prendere la parola di fronte al pratone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Kurt Erdam

    Va a laurà balabiott