BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Con l’adrenalina europea ancora in corpo l’Atalanta va a Verona. Per vincere

Dopo gli sforzi (e le soddisfazioni) di coppa i nerazzurri sono ospiti del Chievo al Bentegodi, uno stadio da sempre ostico ai bergamaschi

Ho ancora l’adrenalina a mille per la serata di Reggio Emilia e la sontuosa gara con la quale una strepitosa Dea ha letteralmente demolito l’Everton, ma bisogna mettere la testa sul posticipo di questa sera nel quale, al Bentegodi, i nerazzurri faranno visita al Chievo.

La squadra di mister Maran è una di quelle formazioni contro le quali, per tradizione, i nostri hanno sempre fatto fatica e, di riffa o di raffa, tutti gli anni trovano il modo di salvarsi dalla retrocessione (è infatti alla sua 16esima partecipazione in serie A negli ultimi 17 anni).

I clivensi hanno attualmente gli stessi punti dell’Atalanta, frutto della vittoria nella gara d’esordio a Udine, ma poi sono caduti due volte, anche se per la verità contro due grandi come Lazio e Juventus.

È una gara ampiamente alla portata dei nostri, con l’unico possibile rischio legato più ad un aspetto mentale che fisico, ossia al fatto di non approcciare con la giusta verve il match pensando, dopo gli sfarzi di coppa, di essere insuperabili.

È certo che mister Gasperini opererà un po’ di turn over sfruttando maggiormente qualche giocatore che giovedì non ha giocato o lo ha fatto poco (penso soprattutto a Caldara, Kurtic e Ilicic). Potrebbe anche modificare leggermente il modulo di gioco, ma non sicuramente l’atteggiamento in campo fatto di pressing e ripartenze. E se così sarà credo che portare a casa l’intero bottino sarà possibile.

La formazione gialloblu, pur senza avere giocatori di spicco, è piuttosto quadrata in tutti i reparti e gioca un discreto calcio. Se potessi decidere di toglierle un uomo, sceglierei senz’altro Roberto Inglese: l’attaccante pugliese è cresciuto moltissimo negli ultimi anni, prova ne è che nel calciomercato estivo è stato acquistato dal Napoli, che ha però deciso di “parcheggiarlo” per un altro anno a Verona.

Caro popolo nerazzurro, prepariamo quindi di nuovo armi e bagagli, auto e pullman e via verso Verona dove una possibile nuova impresa ci aspetta. Io e miei figli ci saremo, sciarpa al collo e tanta voce per sostenere la nostra Dea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.